ViviAmo il Rotary. Iter per un futuro al top

Scritto da , 12 Luglio 2013
image_pdfimage_print

“ViviAmo il Rotary, costruiAmo il futuro” è il motto del nuovo presidente del Club Rotary Salerno Picentia, l’imprenditore Silvio Cocurullo, nel quale è stata evidenziata la parola “Amo” perché, come ha dichiarato lo stesso presidente durante la tradizionale cerimonia del “Passaggio delle Consegne”: «Fatte le giuste proporzioni, si può amare anche il Rotary, come si fa con il partner, con un fratello o con un padre». Sicuramente avrà modo di dimostrare tutto il suo amore per il Rotary, durante il suo mandato che è iniziato martedì sera, all’Hotel Mediterranea, quando il presidente uscente, l’ingegnere Rosario Landi, gli ha consegnato, con affetto e simpatia, il collare con i nomi di tutti i presidenti del Club e lo spillino. L’ingegnere Landi ha ricordato con emozione alcuni dei momenti più importanti del suo percorso: dalla ormai tradizionale serata natalizia alla Casa Albergo “Immacolata Concezione”: «Abbiamo trascorso una serata in allegria con gli anziani ai quali abbiamo donato dieci televisori a led, da installare nelle loro stanze»; al “Premio Carmine Sica” vinto da due giovani laureati in Economia; al “Picentia Summer School”. Il past president, che ha sottolineato come quest’anno rotariano sia stato caratterizzato dalla condivisione di progetti di solidarietà e serate all’insegna dell’amicizia in interclub con gli altri Rotary del territorio, ha consegnato l’attestato di “Socio esemplare” istituito dal Governatore Marcello Fasano, all’ingegner Gennaro Miccio e tre “Paul Harris” ai soci: Silvio Cocurullo, Michele Pappalardo e Ferdinando Spirito. Oltre a continuare i tanti progetti divenuti ormai istituzionali per il Club, come l’attivazione della borsa di studio in memoria del compianto professor Carmine Sica, socio fondatore e primo presidente del Club, giunta ormai alla ottava edizione, uno degli obiettivi del dottor Silvio Cocurullo, sarà quello di proiettarsi al domani, di “costruire il futuro”, come ha scritto nella parte finale del suo motto, coinvolgendo i giovanissimi rotariani dell’Interact e quelli del Rotaract, nelle cui fila ha militato da ragazzo: «Lavoreremo in sinergia, avendo il giusto rispetto della loro autonomia». Naturalmente seguirà le linee guida previste dal Rotary International: «Un pratico esempio di programmazione è l’azione internazionale, con il progetto della Picentia Summer School, dedicato prevalentemente a giovani archeologi stranieri. Insieme agli altri Club del territorio, riproporremo sul territorio Picentino, le cosiddette “Domeniche della Salute”, durante le quali con l’ausilio di medici rotariani effettueremo degli screening gratuiti per la cittadinanza su una patologia ogni volta diversa. Altra iniziativa in comune con gli altri Club rotariani, sarà la riqualificazione del “Giardino della Minerva” dove saranno attrezzate due sale: una sala didattica multimediale e una sala per convegni». Il presidente Cocurullo ha presentato tutti i componenti del nuovo Consiglio direttivo: vice presidente Ferdinando Spirito; segretario, Peppe Giannattasio; segretario esecutivo, Sarel Malan; prefetto, Roberto Napoli; past president, Rosario Landi; presidente incoming, Walter Iannizzaro; tesoriere, Franco Napoli; consiglieri: Alberto Gulletta, Gaetano D’Aniello, Raffaele Tesauro Olivieri e Stefano Parisi.

ANIELLO PALUMBO

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->