Visconti: “Siamo maggioranza a Battipaglia”

Scritto da , 13 Luglio 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

 

“Siamo maggioranza nella città”. A parlare così Antonio Visconti, presidente Asi e candidato sindaco per la coalizione di centro sinistra a Battipaglia che, in questi giorni, continua il suo tour nei quartieri per incontrare i cittadini e ascoltare le problematiche che vivono da ormai diversi anni. Sul fronte prettamente politico, invece, si allarga sempre di più la coalizione dell’aspirante primo cittadino che, a breve, potrà contare sul sostegno di nomi importanti della politica locale e della società civile. Il numero uno dell’Asi accende i riflettori anche sul tema mare, con una maggiore attenzione alle problematiche relative al depuratore. Presidente, continua il suo tour nei quartieri per incontrare i cittadini, ascoltare le loro istanze e raccogliere idee e proposte per la città… “Battipaglia è una città grande, la seconda della provincia di Salerno ma abbandonata a sé stessa da decenni. C’è un grande disagio in città, voglia di novità, di cambiamento ma soprattutto una voglia di sperare che un giorno anche Battipaglia possa essere una città accogliente, vivibile e che possa essere un luogo in cui far crescere i propri figli e in cui lavorare. I cittadini di Battipaglia chiedono dignità”. Quali sono ad oggi le problematiche maggiori che ha riscontrato dal confronto con la popolazione?“Sicuramente l’igiene urbana, il decoro, la riqualificazione di alcuni settori della città, fortemente degradati oltre all’esigenza di innescare percorsi virtuosi, opportunità di lavoro, cantieri per opere pubbliche, nuovi insediamenti per dare una guida forte ad una città che ha bisogno di ripartire”. Nei prossimi giorni terrà un incontro dedicato all’ambiente. Le difficoltà, in città, non sono poche… “Sì, i problemi – i mali storici di Battipaglia – sono ormai noti e conosciuti. Grazie al lavoro dei comitati e delle associazioni, la questione ambientale è ora alla ribalta, tema centrale per lo sviluppo di questa città. I problemi sono annosi: il completamento della depurazione, anche con Tavernola che non è ancora perfettamente efficiente; la bonifica delle discariche presenti sul territorio cittadino; l’efficientamento degli impianti pubblici, come Stir ed impianto di compostaggio di Eboli; il controllo serrato di tutti gli impianti di trattamento dei rifiuti e la caratterizzazione di quest’area come distretto agro alimentare per evitare insediamento di nuovi impianti di rifiuti. Lei ha ottenuto il sostegno anche di “Abitiamo il Futuro” (al termine di un incontro tenutosi ieri sera ndr) e ci sono già delle idee in ballo. Il sostegno attorno alla sua candidatura cresce sempre di più… “Parliamo alla maggioranza silenziosa e laboriosa di questa città che soffre da troppo tempo e non si è sentita rappresentata dall’ultima amministrazione che ha reso la città emarginata, invivibile e priva di una prospettiva politica e di sviluppo. Nuove ed importanti adesioni stanno arrivando – da parte del mondo della politica e della società civile – ma al momento non rivelo nulla ma saranno di supporto per un progetto serio, importante e credibile. Siamo maggioranza nella città”. Battipaglia è l’unico comune chiamato al voto con il centro sinistra che vanta anche il sostegno dell’Udc… “L’Udc ha fatto una scelta precisa: si va con chi ha le capacità di amministrare una realtà complessa come Battipaglia per cui la scelta del partito, del coordinatore Polichetti e del commissario Salzano mi riempie di orgoglio e mi carica di responsabilità”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->