Violenta una prostituta: in carcere camionista

Scritto da , 24 Giugno 2021
image_pdfimage_print

I carabinieri della Stazione di Pontecagnano, nella serata di ieri, hanno tratto in arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Bologna, il 56enne Michele Cavaliere, residente nella città dei Picentini. Di mestiere autotrasportatore, è accusato di violenza privata e violenza sessuale: i fatti risalgono allo scorso marzo quando l’uomo, mentre per lavoro si trovava in periferia di Bologna, nei pressi di Borgo Panigale, dopo aver contrattato una prestazione sessuale con una prostituta dell’Est Europa, avrebbe fatto salire la donna sul proprio camion, chiudendola nell’abitacolo e consumando la violenza sessuale, per poi lasciarla in una stazione di servizio dandosi poi alla fuga. Le indagini sono state eseguite dai carabinieri della Stazione di Anzola dell’Emilia, i quali hanno raccolto tutti gli elementi probatori. Il giudice ha dunque ritenuto, sulla scorta degli elementi acquisiti e dei precedenti penali dell’uomo, di emettere la misura cautelare in carcere, delegando ai militari dell’Arma di Pontecagnano il compito di rintracciare e bloccare il camionista salernitano nei pressi della propria abitazione. Il pregiudicato è stato condotto presso il carcere di Fuorni, a Salerno, in attesa di interrogatorio di garanzia con rogatoria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->