Vigile urbano positivo al Covid: è di Pontecagnano

Scritto da , 9 Agosto 2020
image_pdfimage_print

Nuovo caso di Coronavirus a Pontecagnano Faiano. Si tratta, stando a quanto comunica l’Asl di Salerno, di un agente della polizia locale di Salerno residenza nel comune guidato da Giuseppe Lanzara. È il papà/suocero della coppia di Pontecagnano risultata positiva ieri. La sua positività é emersa proprio a seguito dei controlli effettuati ai familiari della coppia. L’asl Salerno ha effettuato il tracciamento dei contatti di lavoro e familiari sottoponendoli tutti a screening. I 130 tamponi, ha comunicato l’Asl, sono risultati negativi. “Questa notizia del contagio di un operatore della polizia locale fa comprendere a tutti che il pericolo è reale e non è assolutamente passato, ma anzi bisogna tenere alta l’attenzione e garantire agli operatori il massimo della sicurezza all’interno e all’esterno della struttura”, ha dichiarato il segretario della Fp Cgil Salerno, Antonio Capezzuto secondo cui gli operatori della Polizia Locale sono stati impiegati in operazioni di ordine pubblico per garantire il controllo del territorio ed evitare il pericolo di assemramenti, “pertanto a loro va garantita tutta la sicurezza per poter espletare al meglio il servizio”. Il Comando della polizia municipale si è subito attivato per la sanificazione dei locali di via dei Carrari e chiamato allo screening i primi operatori. “Ovviamente chiediamo che lo screening avvenga su tutto il personale così come già avvenuto a maggio dopo la richiesta della Fp Cgil”, ha aggiunto Capezzuto che ribadisce la necessità di procedere all’installazione di un termoscanner per il controllo automatizzato della temperatura per chi ha acceso alla struttura e la sanificazione quotidiana dei mezzi a disposizione del corpo. Due casi di Covid anche ad Eboli: il sindaco Massimo Cariello ha annunciato che si tratta di due cittadini ebolitani, di nazionalità indiana, madre e figlia che, nella giornata di ieri, si sono recate all’ospedale di Battipaglia con i sintomi tipici del Covid. Subito dopo l’accesso al pronto soccorso,la direzione ha provveduto a chiudere l’ospedale per la sanificazione. L’Asl ha attivato immediatamente la procedura di tracciamento, isolamento e sorveglianza. IL SINDACO NAPOLI “Questa notizia – spiega il sindaco Napoli – non deve generale alcun allarmismo ma far riflettere, ancora una volta, che il Covid non è un problema risolto. Tutti insieme dobbiamo seguire poche ma efficaci regole per evitare la diffusione del contagio: lavare spesso le mani, evitare assembramenti e indossare la mascherina in luoghi chiusi. Da parte dell’Amministrazione comunale stiamo mettendo in campo tutte le azioni per contenere questa emergenza. Il mio ringraziamento va a tutte le forze dell’ordine, in primis alla Polizia municipale, che stanno facendo un lavoro encomiabile di controllo capillare sul territorio nonché alle organizzazioni sindacali che pongono l’attenzione su questioni importanti e complesse da gestire con spirito di cooperazione. Abbiamo la fortuna di vivere in una regione, la Campania, guidata dal presidente Vincenzo De Luca che con determinazione assume decisioni che mettono in primo piano la salute dei cittadini. In questa ottica si inserisce, appunto, anche l’ultima ordinanza regionale di proroga delle misure per gli esercizi commerciali e tpl e di rilevazione temperatura corporea negli uffici aperti al pubblico”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->