Vietri sviluppo: Benincasa: “Accetto ma non sono entusiasta”

Scritto da , 2 Agosto 2021
image_pdfimage_print

Com’era comprensibile l’anticipazione fatta da Le Cronache sulla nuova nomina ai vertici della Vietri Sviluppo dell’ex sindaco Franco Benincasa al posto di Antonio Gazia ha provocato non pochi malumori e critiche da parte dei vietresi che non comprendono i giochi che si stanno facendo attorno alla società di proprietà del Comune di Vietri sul Mare. Ribadiamo: proprietaria dell’amministrazione cittadina ma non del sindaco De Simone e/o dei suoi più stretti collaboratori. Il significato è che attorno alla società, che è dunque patrimonio dei vietresi, si stanno giocando partite non proprio comprensibili. O forse si. In attesa della ratifica da parte del consiglio d’amministrazione della Vietri Sviluppo che ratifichi il passaggio di testimone tra Benincasa e Gazia, scende in campo l’opposizione con Alessio Serretiello che guarda con sgomento alle modalità con cui si sta consumando l’ennesimo ribaltone in seno alla società in house del Comune di Vietri sul Mare: «In attesa della conferma di quanto riportato da Le Cronache in merito alla nuova composizione del CdA della Vietri Sviluppo Srl, società di proprietà al 100% del Comune di Vietri sul Mare, non si può fare a meno di sottolineare come, se tale notizia corrispondesse al vero, essa dimostrerebbe, in via definitiva, che questa maggioranza rappresenta la stagione più bassa e squallida che la politica locale abbia mai vissuto in epoca democratica. L’unico collante di questa Amministrazione è la distribuzione di prebende con i soldi dei vietresi, al fine di sviluppare la clientela, la politica in tutto ciò è assente e anzi, tale manovra non fa altro che chiarire nitidamente l’intrinseca debolezza di questa raccogliticcia ed eterogenea maggioranza, nonché dello stesso sindaco». In effetti la scelta del sindaco De Simone, trincerato dietro un imbarazzante silenzio, non è comprensibile se non in una piena bocciatura di Gazia. Ma non solo. La conferma viene dalle dichiarazioni rilasciate proprio dall’ex sindaco che cerca di Giustificare la sua discesa in campo: «Ho accettato la nomina ma non ne sono stato e non ne sono entusiasta perché sono cosciente delle difficoltà che dovranno essere affrontate. Ho già convocato il CdA e l’incontro con i dipendenti per giovedì prossimo, per fissare i punti fondamentali ai quali dovrà essere improntata l’attività della. Società con la collaborazione delle forze lavorative. Ovviamente, seguendo il tracciato dei miei predecessori che ringrazio vivamente per tutto quello che hanno fatto. Ho sempre lavorato e lavorerò sempre per lo Sviluppo di Vietri a cui deve partecipare anche la Vietri Sviluppo. Mi scuso per il bisticcio di parole, ma a me il concetto è estremamente chiaro. Ad ogni buon conto, i Presidenti della Vietri sviluppo passano, ma i problemi di Vietri e dei vietresi restano». Saluti e ringraziamenti di prammatica a parte, si accenna a difficoltà da affrontare, proprio come se Gazia non fosse stato in grado di risolverle, lui o un altro candidato, magari con un curriculum più conforme al vertice di una società così strategica. Le parole di giustificazione dell’ex primo cittadino fanno pensare ad un vecchio tormento nel comico Antonio Cornacchione a Zelig quando con finte lacrime diceva di Silvio Berlusconi: «E’ sceso in campo, l’ha fatto per noi!». Dunque, Benincasa arriva alla Vietri Sviluppo per mettere le cose a posto, secondo quanto dichiarato. Quindi non sarà più necessario allargare, così come si vocifera, il consiglio d’amministrazione da tre a cinque componenti, manco fosse la Magneti Marelli, dal compenso minimo di 900 euro mensili per consigliere, vero? E magari per piazzare qualche altro parente di qualche altro amministratore pubblico, vero? Proprio per questo c’è curiosità anche di conoscere i nuovi componenti delconsiglio d’amministrazione della Vietri Sviluppo. Ma anche questi non sono altro che dettagli per l’amministrazione civica di Vietri sul Mare, alla faccia della trasparenza e della correttezza amministrativa. Probabile che non manchi una nuova puntata della novela che sembra essere solo all’inizio

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->