Vietri Raito: i miei primi 40 anni

Scritto da , 5 novembre 2018
image_pdfimage_print

di  Matteo Maiorano

Il Vietri-Raito 40 anni dopo. E’ stata una giornata all’insegna delle emozioni e della tranquillità quella vissuta ieri mattina a Marina di Vietri. Nel comune costiero si sono ritrovati le vecchie glorie del Vietri-Raito. La compagine giovanile ha rappresentato un punto di riferimento per i maggiori club italiani che proprio a Marina arrivavano per portare in città giovani di talento e con grandi prospettive di crescita. Promesse tutte mantenute: Giuseppe Galderisi e Francesco Della Monica sono soltanto alcuni degli atleti che dai campetti di marina sono arrivati a calcare i rettangoli di gioco della massima serie. Ieri mattina si sono riuniti in tantissimi tra calciatori e dirigenti sportivi per una partita che ha rappresentato un punto di contatto tra il passato ed il futuro dei tantissimi atleti che hanno indossato la maglietta delle giovanili vieterei. Un pensiero anche a chi non c’è più: parliamo di Don Nicola Gregorio. Mister di un manipolo di giovani diventati uomini e di tempi ormai lontani, ha forgiato il carattere dei tanti che hanno intrapreso poi la carriera da calciatori. In quattordici hanno messo le consuete pettorine d’occasione, per il riconoscimento delle formazioni, e dato vita ad un’ora di calcio divertente e gradevole. A dare il calcio d’inizio alla sfida delle vecchie glorie il direttore Tommaso D’Angelo. A bordocampo anche Gigino Pellegrino, il quale si è tenuto in stretto contatto telefonico con Felice Moscariello, altro storico componente dello staff costiero, mentre assente per motivi familiari ha in vato un messaggio sul gruppo Enzo Campione. Si è fatto sentire anche Lello Novelli, Nanu Galderisi, Magliocca, La camera e tanti altri. A seguire la sfida anche Giuseppe Grassi, massaggiatore del team che ha ricordato i tempi addietro e gli aneddoti dietro gli allenamenti. La sfida, in pausa dopo trenta minuti dall’inizio, è terminata in parità. Quattro reti per parte che hanno soddisfatto tutti i presenti in campo. A fine partita gli atleti si sono intrattenuti per una piccola seduta di defaticamento ed hanno scambiato quattro chiacchiere in allegria. L’appuntamento è adesso per Natale, quando le classi degli anni ’60 si affronteranno, presumibilmente nuovamente nel campetto di Marina. Laddove iniziò tutti 40 anni fa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->