Viabilità a Salerno: i consiglieri chiamano direttamente il sindaco

Scritto da , 29 maggio 2018
image_pdfimage_print

Brigida Vicinanza

Dubbi sull’operato dell’assessore alla mobilità Mimmo De Maio. A discuterne sono i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione durante la commissione Mobilità presieduta da Mimmo Ventura durante la mattinata di ieri. L’assessore non risponde alle richieste e i consiglieri interpellano il primo cittadino. Ma sulla questione della viabilità a Salerno, ci sarebbe tanto da fare, ma soprattutto da risolvere. A partire dei problemi lasciati sul manto stradale, in ogni angolo, dopo i lavori per la fibra ottica da Open Fiber. Ma non solo. I punti cruciali e gli svincoli ogni giorno sono completamente congestionati, bloccando così una interà città. Dalla sua parte però Mimmo De Maio aveva già affidato lo “studio” del traffico e della viabilità ad un team proveniente dall’Università degli studi di Salerno. Però non è bastato per placare gli animi, tant’è che i consiglieri comunali starebbero vagliando l’ipotesti di una richiesta di dimissioni dell’assessore. Nel frattempo chiedono però l’interno del sindaco Enzo Napoli affinchè si possano risolvere i problemi dei cittadini che ogni giorno i consiglieri comunali provano a raccogliere. Oltre alla questione del viaotto Gatto però ci sarebbe proprio il problema di via Benedetto Croce. Alcuni commercianti chiedevano infatti il ritorno al passato con l’istituzione del doppio senso di marcia, contrariamente a come pensato dal consigliere Donato Pessolano: «Ho letto con grande sorpresa ciò che pensano i commercianti di via Benedetto Croce sul rispristino del doppio senso – ha sottolineato il consigliere Pessolano – tengo a precisare che il tratto interessato a tale azione vede la presenza di solo due attività commerciali (un bar e un negozio di ceramiche). I commercianti, che si sono espressi su tale questione, esercitano loro attività sul tratto di strada che, da sempre, è a doppio senso (la parte nord di via Benedetto Croce, che confina con Vietri sul Mare). Pertanto, ribadisco che riattivare il doppio senso sul tratto della succitata via non porterebbe alcun alleggerimento sul viadotto del cospicuo flusso di mezzi pesanti, causato dagli innumerevoli tir che si incolonnano da via Ligea in direzione autostrada su via Alfonso Gatto. Anzi, l’abolizione del senso unico causerebbe danni alla popolazione residente. La più rilevante sarà sicuramente la difficoltà a trovare parcheggio, poiché tengo a ricordare che via Croce è per lo più una zona residenziale e non commerciale». Insomma un problema quello della viabilità a Salerno che richiederebbe una maggiore attenzione e soprattutto di decisioni e scelte certe. Ed è proprio per questo che i consiglieri comunali, a quanto pare, nutrono forti dubbi tanto da porre il problema proprio al primo cittadino.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->