Via Benedetto Croce, Gallo: «Una sperimentazione può essere la soluzione giusta»

Scritto da , 10 Novembre 2019
image_pdfimage_print

«La mia posizione non è pregiudiziale e per tale ragione ritengo che una sperimentazione possa essere ragionevolmente messa in atto per qualche mese così da verificare le effettive conseguenze di una circolazione a doppio senso su Via Benedetto Croce». Leonardo Gallo è uno dei consiglieri comunali che ha firmato la proposta di ripristino di doppio senso in via Croce che sarà affrontata (salvo sorprese) durante la seduta consiliare di lunedi. «Teniamo conto che, al di là dei presupposti tecnici sui quali pure c’è molta confusione, l’Amministrazione – prosegue Gallo – deve assumere comunque delle decisioni che siano di utilità per la collettività nella sua generalità. Non è convincente la motivazione per la quale tanti abitanti di Via Croce sarebbero poi costretti a non poter più parcheggiare le proprie autovetture lungo quel tratto di strada né che si creerebbe a valle un intasamento all’incrocio tra Via Sabatini e Via Lista ingolfando poi la strada che prosegue accanto alla Villa Comunale e dinanzi le scuole Barra». Va v’è di più, incalza Gallo: «Rispetto alla sicurezza, ad esempio, di chi con scooter, moto e ciclomotori è oggi costretto, anche di notte, a rientrare in città dalla Costiera o da Cava de’ Tirreni transitando sul Viadotto Gatto, evidentemente trarrebbe sicuro vantaggio potendo invece circolare sulla detta via. Nulla dovrà essere irrevocabile ma nemmeno possiamo discettere per mesi senza mai assumere una decisione per non urtare la sensibilità di qualcuno o, peggio, per un mero ritorno elettorale».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->