Vertigini d’alta classifica, la Salernitana cade a Brescia

Scritto da , 12 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

Non riesce il poker di successi per la Salernitana in campionato. Gli uomini di Castori hanno dimostrato di soffrire di alta quota e cosi il Brescia dall’inizio ha goduto delle vertigini dei campani infilzando la difesa dai primissimi minuti e trovando il vantaggio al 3’ con Van Der Looi. Gli ospiti sbandano e rischiano di capitolare più volte fino al 21’ quando Spalek raddoppia. Fino al 35’ è solo Brescia, con una difesa quella salernitana a dir poco imbarazzante. Tutino su rigore sembra riaprire il match. Solo rondinelle in campo e campani troppo attendisti nella ripresa. Il Brescia di Dionigi trova il tris con il subentrato Bjarnason.

BRESCIA-SALERNITANA 3-1

BRESCIA (4-3-3): Jororen; Sabelli, Chancellor, Mateju, Martella (45′ st Verzeni); Dessena (32′ st Labojko), Van de Looi, Jagiello (24′ st Mangraviti); Spalek (24′ st Ayè), Torregrossa, Ragusa (24′ st Bjarnason). In panchina: Kotnik, Ghezzi, Zmhral. Allenatore: Dionigi.

SALERNITANA: (3-5-2): Belec; Bogdan (25′ st Lopez), Gyomber, Aya; Kupisz, Dziczek, Di Tacchio (25′ st Capezzi), Cicerelli (1′ st Anderson), Casasola (42′ st Antonucci); Tutino (42′ st Giannetti), Djuric. In panchina: Adamonis, Mantovani, Baraye, Iannoni, Barone, Gondo. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Aureliano di Bologna (assistenti Sechi e Ruggieri – IV uomo: Gariglio.

RETI: 3′ pt Van de Looi (B), 21′ pt Spalek (B), 43′ st rig. Tutino (S), 31′ st Bjarnason (B)

NOTE.  Ammoniti: Ragusa (B), Di Tacchio (S), Anderson (S), Dessena (B). Angoli: 9-6. Recupero: 0′ pt – 3′ st

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->