Verso il voto, Mgs affila le armi: candidati nei comuni

Scritto da , 12 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

E’ pronto a scendere in campo alle prossime amministrative ed Europee il gruppo di Rete Solidale Mgs di Salerno che sul territorio provinciale ha realizzato una vera e propria rete di contatti e di candidati. Il gruppo che fa riferimento ad Antonello Di Cerbo e Carmen Guarino, sarà quasi sicuramente presente nei grandi comuni chiamati al voto a maggio. Il tutto in prospettiva della prossima tornata regionale e delle elezioni a Salerno città. Così, forte anche di un gruppo consolidato sui territori, Rete Solidale, naturalmente, sosterrà quei candidati sindaco che includeranno nei loro programmi serie azioni nel campo sociale e della disabilità. E quello di Mgs sarà un apporto in prima persona. Si parla di candidati al Consiglio comunale a Bellizzi, Pagani e Baronissi. Ma le trattative sarebbero aperte in tutti i territori che rinnoveranno le rispettive amministrazioni comunali. Già tracciata invece la strada per le Europee. Mgs, a quanto pare, sarà al fianco di Gianni Pittella, eurodeputato uscente, da sempre vicino al movimento ed al suo gruppo. Ancora, in vista dell’assemblea regionale del Pd (in programma per venerdì) il gruppo, nella direzione che si dovrà nominare, dovrebbe esprimere ben due esponenti. E con molta probabilità non si tratterebbe di soli salernitani. Rete solidale, infatti, sta costruendo anche in altre realtà della Campania. Seppur vicina al Partito democratico, Mgs, però, pare che interceda anche consensi trasversali e al di là del piede messo nel Pd pare che l’intenzione finale sia quella di costruire un vero e proprio gruppo civico. Poi sarà la volta delle Regionali. Già alle ultime elezioni, Rete Solidale scese in campo con Anna Petrone, consigliere regionale eletta con il Pd. Ma questa volta sembra che in odore di candidatura sia direttamente la responsabile del gruppo Carmen Guarino. Ancora si lavorerà per le elezioni comunali del capoluogo. Quanto alla collocazione cittadina ormai è nota la distanza tra il gruppo Mgs e Vincenzo De Luca. Non si esclude che i rappresentanti di “Rete solidale”, contrariamente agli appuntamenti elettorali, non si trovino dalla parte opposta rispetto alla compagine deluchiana. Ma il “caso Salerno città” sarà affrontato poi. Per ora l’attenzione è tutta rivolta sulle amministrative e sulle Europee. Poi si vedrà.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->