Vecchione: “Riunire le due Nocera per un nuovo orizzonte”

di Sonia Angrisani

L’argomento riunificazione delle due Nocera resta sempre di stretta attualità. Sono i giovani di Urbe Nocera a catalizzare l’attenzione su una vicenda che andrebbe approfondita in tutti i suoi aspetti. L’Associazione Urbe Nocera, da anni attivo sul territorio, promotori di eventi di carattere culturale sportivo e di promozione sociale. Ne parla con Le Cronache il presidente Rocco Vecchione. Urbe Nocera: un’associazione, e tanti progetti. Quali sono i principali, e quali sono i prossimi progetti in cantiere? Emergenza sanitaria permettendo. “Diversi sono i progetti ideati e realizzati nel corso di questi cinque anni. Tra le attività svolte – afferma Vecchione – le principali sono sicuramente le visite guidate tenute nel 2018-2019 agli scavi archeologici di piazza del corso e al museo archeologico provinciale nocerino. La nascita del progetto “comune cardioprotetto” con l’installazione di due defibrillatori, uno al Palasport Coscioni e l’altro in Piazza del Corso, quest’ultimo in collaborazione con altre associazioni.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi