Vanzina, Togni, Facchinetti e Genovese a Marina d’Arechi per “Racconti d’estate”

di Monica De Santis

Marina d’Arechi, a Salerno, ha ospitato ieri mattina la presentazione del nuovo programma di eventi “Racconti d’estate”, organizzata da Dlivemedia. Dlivemedia, dopo questo lungo “stop” determinato dai noti accadimenti legati alla pandemia, riparte con i suoi incontri di cultura e spettacolo, con importanti novità. Il programma nasce in collaborazione con il Ditas, Laboratorio di Diritto delle Imprese e del Turismo ed Attività dello Spettacolo dell’Universita’ degli Studi di Salerno, ed il supporto anche della Banca Monte Pruno. Nove artisti che parteciperanno ad incontri culturali per discutere di tante tematiche, in un tour itinerante dal sapore di ripartenza da tutti i punti di vista. Incontri con il regista, sceneggiatore e scrittore italiano Paolo Genovese ed ancora con lo sceneggiatore, produttore cinematografico, produttore televisivo, scrittore e regista di pellicole che hanno sbancato ai botteghini dei cinema italiani Enrico Vanzina, gli attori Chiara Francini e Filippo Nigro, i musicisti Roby Facchinetti, all’anagrafe Camillo Lorenzo Ferdinando Facchinetti, è un cantautore, compositore e tastierista italiano, noto principalmente per essere stato il tastierista dei Pooh, il cantautore e compositore italiano Gianni Togni, il cantautore e compositore Niccolò Agliardi e lo scrittore Federico Palmaroli impiegato romano di 44 anni, è l’ideatore e curatore della pagina social «Le più belle frasi di Osho», compongono il programma estivo. “Riprendiamo – ha affermato il Direttore Generale Michele Albanese – con il solito entusiasmo e la voglia di continuare a crescere insieme. Il nostro è un contributo di vicinanza e di condivisione, perché crediamo in questo percorso che coniuga, perfettamente e nei modi giusti, l’aspetto della cultura a quello della promozione del territorio”. Oltre al Direttore Albanese, sono intervenuti Anna Cannavacciuolo di Marina d’Arechi, Roberto Vargiu, Dlivemedia, il professor Domenico Apicella, dell’Università di Salerno.