Vallo Della Lucania, Corisa4: entro lunedì il passaggio ad EcoAmbiente

Scritto da , 19 Luglio 2013
image_pdfimage_print

VALLO DELLA LUCANIA. Restano in attesa di una convocazione, di un’apertura di un tavolo tecnico che fornisca chiare indicazioni sul processo di trasferimento dei 65 dipendenti sotto l’egida della società provinciale EcoAmbiente Salerno. Intanto, i lavoratori del Corisa4, impiegati nel ciclo della raccolta dei rifiuti, ma fermi ormai dallo scorso mese di maggio, per la chiusura per mancanza di requisiti tecnici dell’impianto di Vallo Scalo, proseguono la loro protesta, giunta all’undicesimo giorno, restando incatenati nel sit-in dinanzi al monumento per i caduti di piazza Vittorio Emanuele a Vallo della Lucania. I manifestanti si proteggono dal sole che batte, forte, nelle ore della giornata, grazie all’utilizzo di ombrelloni e non lasciano mai la postazione. L’unico motivo che può portare alla smobilitazione è una chiamata dai vertici della società EcoAmbiente per la sigla dei contratti che vadano a sigillare il vero ed auspicato cambio di passo in una condizione che vede i dipendenti in attesa del versamento, in toto, delle spettanze arretrate. Non è bastato, finora, l’acconto di tremila euro già entrato nei conti correnti, dopo il mandato del Consorzio, che in questi giorni dovrebbe venire a conoscenza dell’esatto importo della cifra che i comuni morosi andranno a versare per rientrare dalla massa debitoria. Il problema è il conto economico che la EcoAmbiente sta portando avanti per acquisire, oltre al lavoro degli impianti, anche quello della raccolte dei rifiuti sull’intero territorio afferente al Corisa 4. Si rischia di assumere i 65 addetti, che restano ancora senza stipendio, e non avere poi la possibilità economica di pagare le spettanze. Intanto il tavolo tecnico è già al lavoro per studiare le idonee soluzioni. Questo è stato stabilito nel corso dell’incontro alla Provincia dell’altro giorno con la partecipazione dell’assessore provinciale all’ambiente Adriano Bellacosa, i sindacati, i liquidatori dei consorzi rifiuti salernitani e l’amministratore delegato della EcoAmbiente Mario Capo. Entro lunedì o martedì dovrebbe essere completato il percorso. Già pronte le valutazioni tecniche da sottoporre all’attezione dell’assessore Adriano Bellacosa.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->