Università premiata per sostenibilità ambientale

Scritto da , 6 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Giovanna Naddeo

Unisa sempre più virtuosa nell’ambito della sostenibilità ambientale. Lo studio Green Metric 2019 curato dall’Università dell’Indonesia colloca l’Ateneo salernitano al 112° posto su 800 realtà accademiche in tutto il globo. Un incredibile balzo in avanti per l’Università salernitana, che conquista oltre cento posizioni rispetto alla classifica 2018, dove risultava 214esima. Tra gli indicatori su cui l’Ateneo ha mostrato una performance particolarmente positiva, la pianificazione energetica implementata per i due campus e i programmi di ricerca e formazione sui temi della sostenibilità (corsi, pubblicazioni scientifiche, eventi tematici). «L’impegno che il nostro Ateneo profonde in termini di miglioramento e di riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attività, contribuisce a delineare il profilo di quello che intende essere sempre più un Campus Sostenibile». E’ quanto dichiara il neorettore, Vincenzo Loia. E aggiunge: «La strategia che abbiamo messo in atto punta in particolare ad aumentare le già buone prestazioni energetiche, incrementando la produzione da fonti rinnovabili». Inoltre, «occorre gestire in modo sempre più efficiente le risorse idriche e il ciclo dei rifiuti, nonché sensibilizzare la nostra comunità sulla fondamentale importanza del rispetto ambientale». Sarà chiuso nei prossimi gioni il bando di apliamento del parco fotovoltaico, tra i punti all’occhiello del Campus di Fisciano. «Grazie all’attività del gruppo di docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti impegnato sulle olitiche di sostenibilità» – tiene a precisare Vincenzo Loia, «stiamo lavorando per migliorare le nostre performance partendo dal presupposto che al ruolo istituzionale delle Università si associa un duplice impegno: essere sostenibili e impegnarsi per la sostenibilità». Per quanto riguarda il panorama nazionale, l’Ateneo salernitano guadagna ben tre posizioni rispetto al precedente anno solare, classificandosi al 9° posto nella classifica nazionale, seguita da Bologna, Torino, Venezia Milano-Bicocca, dal Politecnico di Torino, L’Aquila Luiss University di Roma e Università degli Studi di Genova. Conquistato il primo posto, invece, nella classifica degli atenei meridionali. Green Economy e sostenibilità saranno al centro di un dibattito in programma martedì 10 dicembre, alle ore 9, presso l’aula delle Lauree “Nicola Cilento” del campus di Fisciano. Tra i relatori, Giovanni Bartolomeo, responsabile Affari istituzionali territoriali di Enel Italia per la Campania e Basilicata, e Roberto Morassut, sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e del Mare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->