Università, al campus di Baronissi un centro di ricerca genomica per la salute

Scritto da , 9 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Un centro di ricerca genomica per la salute sorgerà, a breve, al campus universitario di Baronissi. Scadrà, infatti, il prossimo 18 dicembre per il mando di gara per l’affidamento dei lavori necessari alla realizzazione del centro di ricerca genomica all’Università di Salerno per un totale di 623.532,15 euro di cui 603.536,19 per i lavori di manodopera e 2.350,61 euro per l’incidenza di sicurezza Sg e poco meno di 20mila euro per i costi della sicurezza. La procedura sarà aggiudicata con il criterio del minor prezzo, con esclusione automatica delle offerte anomale. L’appalto è finanziato con fondi del Por Campania Fesr 2014-2020 e con fondi del bilancio di Ateneo. Si tratta, di fatti, di un centro destinato alla biologia molecolare che si occupa dello studio del genom nato da un progetto di collaborazione tra l’Università degli Studi di Salerno, la Seconda Università degli Studi di Napoli, l’Università di Napoli “Federico II” e la Regione Campania ed è situato nel campus di Baronissi dell’Università di Salerno. Le attività di ricerca svolte nel laboratorio sono integrate con quelle della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Salerno e sono focalizzate sulla biomedicina e le biotecnologie applicate alla medicina. a degli organismi viventi. Il campus di Baronissi vanta, tra le altre cose, la presenza di un laboratorio. Lmmge è predisposto per studi di genomica funzionale e strutturale mediante sequenziamento di nuova generazione ed uso di microarray. Comprende un servizio di bioinformatica, laboratori di microscopia confocale e colture cellulari, ed ha accesso ad un laboratorio confinato per l’utilizzo di vettori virali per knock-down genico e terapia genica. Lmmge ospita strumentazione di avanguardia per il sequenziamento massivo parallelo, per l’analisi attraverso bead e veracode array, per indagini di biologia cellulare, molecolare e morfologica. Esperti in biologia molecolare e bioinformatica si occupano di tutti gli aspetti sperimentali, delle implementazioni biotecnologiche, dell’analisi e archiviazione dati derivanti da studi su scala genomica. Il laboratorio partecipa a progetti regionali e nazionali, finanziati da ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ministero della Salute, Fondazione con il Sud, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, Regione Campania, ed europei Il laboratorio è coinvolto anche in progetti di formazione di dottorandi e giovani ricercatori in Medicina, Biotecnologia e Bioinformatica.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->