Una serata d’arte per non dimenticare Franco Piccirillo

Scritto da , 23 Novembre 2021
image_pdfimage_print

di Giuseppe Ianni

Una serata nel ricordo con gli amici, la famiglia e tanti artisti che hanno reso il momento prezioso con la grande musica. Franco Piccirillo, figura esemplare, prematuramente scomparsa a Castellabate, dove è stata tenuta una ricordanza della vita e l’opera di un’esistenza esemplare ricca di virtù e valori umani. L’Associazione Tommaso Perrotti di Santa Maria di Castellabate, di cui Piccirillo era vice presidente, ha voluto ricordare l’uomo, sempre presente nell’ambiente culturale, con una serata a lui dedicata. Presente alla serata la moglie Germana, unitamente ai tre figli. Piccirillo è stato punto di riferimento nella vita associativa di Castellabate, facendo parte di vari comitati, dove organizzò eventi culturali, religiosi e sociali. Uomo di grande fede cattolica, attivo nella vita della Parrocchia di Santa Maria a Mare, testimoniando innate doti umane, sociali e nei valori della famiglia. Affinché la memoria vada oltre il tempo, gli amici dell’Associazione Perrotti hanno voluto un Memorial musicale con la partecipazione degli artisti del “Concordia Vocum” di Agropoli, per ricordare l’associato Franco, che in vita apprezzò sempre la grande musica. A presentare la serata Tonina Passaro, già presidente FIDAPA, con gli interventi di Vincenzo Durazzo e di Giuseppe Salzano, presidente dell’Associazione Perrotti, quest’ultimo ha ricordato l’amico e l’associato con cui avevano condiviso tante importanti iniziative. La serata si è svolta nell’auditorium di Santa Scolastica in S. Maria di Castellabate dove erano presenti rappresentanti di molte associazioni culturali, la famiglia al completo, amici, ed una bella testimonianza di cittadini che stimavano Franco Piccirillo. Una dolce armonia alla serata è stata data dalla rinnovata formazione musicale “Concordia Vocum”, con gli artisti: Nicoletta D’Agosto soprano, Ellanz Miglino tenore, Benedetta Di Marco e Fedele Ciccarino al flauto, Francesco Pio Ferrentino clarinetto e Massimiliano D’Agosto al pianoforte. Il programma, molto impegnativo, ha visto la formazione esibirsi con: Barcarola di J. Offenbach; Casta Diva da “Norma” di V. Bellini; Duetto dei gatti di G. Rossini; Una furtiva lacrima da “L’elisier d’amore” di G. Donizetti; Notturno op. 9 di F. Scopin; Parigi o cara da “La Traviata” di G. Verdi; Habanera da “Carmen” di G. Bizet; No, no Turiddu da “Cavalleria Rusticana” di P. Mascagni. In chiusura dell’esibizione gli artisti si sono cimentati con un finale di celebri melodie della canzone napoletana. Una serata ricca di applausi ai bravissimi artisti per le magnifiche esibizioni, dove hanno dominato le splendide voci del soprano Nicoletta D’Agosto ed il tenore Ellanz Miglino, deliziando la platea con brani di grande spessore. Una cerimonia toccante nel finale fra consegna di targhe ricordo ed interventi che hanno riscosso consenso fra tutti i partecipanti.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->