“Una nuova manifestazione sostituirà Luci d’Artista”

Scritto da , 29 Luglio 2020
image_pdfimage_print

“No a Luci d’Artisti, si ad una nuova manifestazione che possa garantire una continuità con l’evento che ha reso famosa Salerno in tutt’Italia e non solo”. Così l’assessore comunale alla cultura e allo spettacolo Antonia Willburger spiega il perché nell’ultima seduta di giunta è stata sospesa la delibera riguardante le “Luci d’Artista”. “Purtroppo, visto il periodo – prosegue la Willburger – quella manifestazione non si potrà fare. Non è pensabile in tempi di pandemia, far confluire in città tutte quelle persone. Per questo si è pensato di sospenderla almeno per quest’anno e di dare vita ad una nuova manifestazione, che abbia sempre a che fare con le luminarie ma che sia più piccola rispetto a ciò che abbiamo sempre realizzato in quel periodo”. Dunque si farà “Luci d’artista” in formato ridotto? “Non si chiameranno ‘Luci d’Artista’, sarà un’altra manifestazione, che prevederà luminarie in alcuni punti della città, sia nella zona centrale che in quella orientale, ma che ovviamente escluderà luoghi troppo piccoli dove si possano creare facilmente assembramenti”. Alcuni operatori del settore alberghiero hanno chiesto di non sospendere l’evento,ma bensì di prevedere un sistema di sicurezza che garantisca più controlli e soprattutto regoli il flusso di turisti in città. Lei crede che questa sia una cosa fattibile? “Stiamo pensando anche a questo. Per il nuovo evento che stiamo pensando di realizzare, anche se sarà in formato ridotto, occorrerà sempre un controllo sui flussi di turisti. Comunque non è pensabile far confluire in città le migliaia di persone che negli anni scorsi venivano ogni giorno. I turisti, sia quelli per un giorno, che quelli che decideranno di soggiornare a Salerno per più giorni, dovranno essere regolati”. Qualcuno ha suggerito la creazione di un app. Il turista o visitatore dovrebbe prenotarsi obbligatoriamente per poter entrare in città. Una volta giunti al numero massimo di visita tori, in un determinato giorno gli accessi non saranno più consenti.. “Potrebbe essere anche questa un’idea. I tecnici del Comune, così come i nostri ingegneri stanno lavorando proprio in questi giorni per trovare una soluzione che accontenti un po’ tutti” Che accontenti soprattutto il settore alberghiero e della ristorazione che senza le “Luci d’Artista” subirebbero un altro danno dopo quello della chiusura a causa del Covid-19 “Sappiamo bene che l’evento ‘Luci d’Artista’ è molto importante sia per il settore alberghiero che per quello della ristorazione, così come lo è per tante altre attività commerciali. Ecco perché è volontà dell’amministrazione comunale cercare di dare vita ad un nuovo evento che possa non spezzare la continuità di ‘Luci d’Artista’. Ovviamente per fare tutto questo bisognerà investire molto anche sulla sicurezza. Con la situazione che stiamo vivendo oggi, nessun evento, grande o piccolo che sia, può essere organizzato se non si garantisce a tutti i cittadini la massima sicurezza”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->