«Una commissione consiliare apposita» Francesco Morra punta all’Europa

Scritto da , 31 maggio 2018
image_pdfimage_print

Adriano Rescigno

Una Pellezzano non solo rediviva e rimessa al centro degli snodi politico – economico – amministrativi della provincia di Salerno, Francesco Morra vuole di più, il leader di Impegno Civico ambisce all’Europa, ad un più ampio respiro del territorio non più ristretto nelle logiche di Palazzo di città. Ecco come. «I comuni sono diventati attori fondamentali negli interventi relativi ai fondi comunitari nell’ambito di politiche improntate al decentramento, alla sussidiarietà e alla responsabilizzazione. Il ruolo del comune deve essere rafforzato nella programmazione dei fondi strutturali per valorizzare le risorse territoriali ed elevare i livelli di sviluppo. La nostra azione politica non si svolgerà all’interno delle mura del Palazzo di città ma rivolta all’esterno nell’intento di costruire rapporti collaborativi con altri enti sia di pari livello come i comuni della valle dell’Irno, sia di livello superiore in primis con l‘ amministrazione regionale nell’intento di fornire un contributo significativo in fase di programmazione e di attuazione degli interventi programmati. Esclusivamente con questo approccio si potrà pensare di realizzare progetti vincenti soprattutto se ci si misura con la programmazione europea, infatti senza partner con cui sviluppare sinergie i risultati destinati ed essere fallimentari. Sarà quindi prioritario intrecciare relazioni e rapporti duraturi con tutte le amministrazioni locali ed i soggetti che a vario titolo possono contribuire alla creazione di partenariati utili al raggiungimento di obiettivi di sviluppo locale. Pertanto nell’intento di recuperare risorse utili allo sviluppo del nostro territorio costituiremo una commissione consiliare permanente che si occuperà di intercettare le opportunità messe in campo dalla programmazione regionale dei fondi strutturali attraverso il monitoraggio dei bandi, la costruzione di un partenariato solido e la redazione di progetti opportuni. La commissione si occuperà inoltre di intercettare le iniziative e fondi a gestione diretta previsti dai numerosi programmi comunitari. La necessità di costituire la suddetta commissione consiliare nasce dalla piena consapevolezza che il Comune debba svolgere un ruolo determinante nei processi di sviluppo locale, passando da una mera funzione di gestione della cosa pubblica alla funzione di agente di sviluppo locale, quest’ultima considerazione si esprime soprattutto nell’ambito della nostra visione per il futuro di Pellezzano. I compiti che avrà la commissione – conclude Francesco Morra – saranno quelli di avviare politiche per lo sviluppo socio-economico del territorio; garantire l’integrazione territoriale dei diversi fondi (ordinari, regionali, nazionali e comunitari) e dei diversi programmi per lo sviluppo e la trasformazione territoriale. Rafforzare la presenza dell’Ente negli Enti di programmazione economica-strutturale, creare e rafforzare le reti territoriali rivolte ad accrescere i sistemi locali di sviluppo».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->