Un salernitano a Sanremo Young

Scritto da , 19 febbraio 2018

Erika Noschese

Dall’Arechi Rugby a Sanremo Giovani. È la scalata verso il successo del 17enne salernitano Rocco Scarano. Appese, seppur momentaneamente, le scarpette al chiodo, Rocco – anche al di fuori del rettangolo di gioco – sta portando in alto il nome di Salerno con le sue esibizioni a Sanremo Young dove, nella puntata di venerdì scorso, ha raggiunto il primo posto in classifica con la sua esibizione. Il giovane Rocco, lo scorso 1 dicembre 2017, ha partecipato alla prima fase della selezione di Sanremo Young, riuscendo a spuntarla – insieme ad altri undici ragazzi – tra oltre mille giovanissimi, grazie alla sua voce e alla sua chitarra che hanno emozionato pubblico e giuria, composta da Gianmarco Mazzi, Antonella Clerici e Diego Basso. I vincitori si stano sfidando sul palco più ambito dai cantanti, l’Ariston di Sanremo, parteci- pando al prime time su Rai 1 fino al prossimo 16 marzo. Classe 2000, il giovane cantante salernitano ha frequentato il quinto anno del liceo scientifico Severi. Amante della musica fin da piccolo, suona la chitarra, l’ukulele, il cajon e il piano, oltre a cantare e scrive inediti. Tra i membri dell’Academy, la commissione che ha il compito di valutare i cantanti anche un altro salernitano, Rocco Hunt, vincitore del festival di Sanremo nel 2014, nella sezione nuove proposte, con il suo singolo “Nu juorno buono”. Scarano ha riscosso notevole successo anche grazie alla sua can- zone “Il mostro nascosto”, cantata in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulla donne, per sostenere la campagna “Ti amo da morire”, dedicata al medesimo tema.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->