Un nuovo caso a Salerno, tre ad Angri

Scritto da , 19 Agosto 2020
image_pdfimage_print

Posti esauriti nella terapia subintensiva dell’ospedale Cotugno di Napoli dove a ieri su 8 posti previsti dal piano ospedaliero sono 9 i ricoverati per Covid-19. Numeri questi che ovviamente destano non poche preoccupazioni, visto anche il crescente numero di contagi che si registrano ogni giorno in tutta la regione. In terapia intensiva invece su 8 posti disponibili soltanto uno èoccupato ma il paziente èstato estubato e il personale sanitario conta di trasferirlo in reparto ”nel più breve tempo possibile”. Quasi al completo anche i posti in ricovero ordinario dove su 16 posti a disposizione sono 15 i ricoverati. Insomma al Cotugno di Napoli si torna a temere il tutto esaurito in quei reparti che invece tutti vorrebbero vedere sempre vuoti. “La situazione è abbastanza sotto controllo – dice all’ANSA il direttore generale dell’Azienda dei Colli, Maurizio Di Mauro – anche in considerazione del fatto che esistono i posti della rete ospedaliera dei Covid Center di Napoli, Salerno, Scafati che stanno lavorando molto bene. Per il momento reggiamo ancora alla pressione che stiamo avendo dall’incremento dei contagi, ma ovviamente tutti ci auguriamo che quest’aumento di casi finisca quanto prima, così da non dover temere di non riuscire ad accogliere pazienti”. Contagi che purtroppo anche ieri si sono verificati nel salernitano. In tutto altre 4 persone sono risultate positive nel pomeriggio di ieri: si tratta di un’altra ragazza di Salerno del gruppo di ragazze rientrate da Malta, di cui già due erano risultate positive domenica scorsa. Mentre sono risultati positivi inoltre ad Angri ben 3 persone. Si tratta di contatti familiari del caso positivo registrato nella cittadina dell’agro nocerino sarnese lo scorso venerdì ma che non ha nessun collegamento con il ristorante La Sonrisa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->