Un comitato per la salvaguardia degli uffici nel vecchio palazzo di Giustizia

Scritto da , 10 Novembre 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Nasce il comitato promotore per la salvaguardia, il recupero e la riassegnazione agli avvocati del Foro di Salerno dell’Aula Parrilli, della biblioteca De Felice, degli uffici e della sala Gassani ubicati nel vecchio palazzo di Giustizia.
La nascita dell’organismo è stato deliberato dal Consiglio dell’ordine degli avvocati di Salerno, presieduto da Silverio Sica. La delibera adotta è stata anche già inviata tra gli altri al sindaco di Salerno al presiedente della Regione ed al Rettore dell’università di Salerno. La proposta di costituire il comitato nasce a seguito della valutazione di diversi aspetti. A seguito del trasferimento presso la cittadella giudiziaria, gli spazi a disposizione degli avvocati per svolgere le funzioni di governo e di rappresentanza e dove svolgere le assemblee sono insoddisfacenti, Prima del trasferimenti tali attività venivano svolte nell’aula Parrilli e nell’adiacente biblioteca. Inoltre, il consiglio ha sottolineato che sia l’aula Parrilli che la biblioteca e la sala Gassano “sono munite di arredi ed affreschi di pregio storico, artistico ed evocativo della memoria e della testimonianza del sacrificio degli avvocati in difesa dell’onore della toga, baluardo di giustizia e di libertà”. Inoltre, nell’aula Parrilli vi sono due tele di grandi dimensioni, donati “per opera dell’allora presidente Mario Parrilli e che rappresentano l’uno il discorso di Cicerone contro Catilina e l’altro la decisione di re Salomone entrambi a firma del pittore Edoardo Maria Vardaro; nonchè lapidi di marmo evocative dello stesso Parrilli e di quella eroica dell’avvocato Fulvio Croce”. A lavorare in prima persona alla costituzione del comitato, con la collaborazione di tutto il consiglio è il vice presidente del consiglio dell’Ordine Cecchino Cacciatore

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->