Ultimi giorni di ripasso e poi tutti in vacanza

Scritto da , 17 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Ultimi giorni ed ultime ore per ripetere prima di sostenere la prova unica dell’esame di maturità. Se da ieri mattina un bel po’ di studenti sta festeggiando la fine del ciclo di studi superiori, per alcuni la festa non è ancora cominciata. E le giornate per questi ragazzi che attendono con ansia e un po’ di sana paura il loro turno, sembrano davvero infinite… “Il mio esame è in programma lunedì mattina – racconta Sara Marino, studentessa dell’istituto alberghiero Virtuoso di Salerno, campionessa di ginnastica ritmica con il sogno di diventare attrice – Spero che vada tutto bene, è stato un anno non facile, mi sto impegnando al massimo e ovviamente spero di andare bene, ma più passano i giorni e le ore e più cresce l’ansia. Sto ripendendo una continuazione l’elaborato e tutti i collegamenti, mi preoccupa un po’ scienze degli alimenti, che nella nostra scuola è una delle materie fondamentali e quindi non si può e non si deve sbagliare. Speriamo bene. Appena finisco, un po’ di vacanza e poi deciderò se iscrivermi oppure no all’università, non ho ancora deciso”.

Dovrà aspettare fino a martedì prima di sostenere il suo esame Pierluca Provenza, studente della 5° B del Liceo Torquato Tasso di Salerno… “L’ansia è a mille, nonostante i professori ci hanno rassicurato. Ora fino a martedì le mie giornate saranno tutte dedicate a ripetere, ripetere, ripetere sempre, fino a quando non saprò tutto alla perfezione. La materia che mi mette più ansia? Filosofia, perchè il programma è corposo e ho paura di potermi dimenticare qualcosa. Ma non demordo. Dopo la maturità mi iscriverò sicuramente all’università, ho scelto la facoltà di economia, ma prima andrò a fare una bella vacanza con i miei amici”.

Sosterrà, invece, l’esame domani, Gerardo Gambone studente del Liceo Scientifico Da Procida, che in queste ultime settimane ha scelto di ripetere insieme con un gruppo di compagni di classe… “Studiare in gruppo ha reso il tutto più piacevole. Ci siamo aiutati a vicenda ascoltandoci e anche dandoci dei consigli. Sono abbastanza tranquillo, mi sento preparato, certo non sono mancati i momenti di ansia, dovuti per lo più alla stanchezza che non alla paura dell’esame. Abbiamo dei professori eccezionali e quindi so che alla fine ci metteranno a nostro agio. Sono pronto nonostante non è stato proprio facile riuscire a memorizzare tutte le informazioni delle cinque macro aree che dovrò discutere con la commissione, ma come dicevo, mi sento pronto”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->