Uccise Vincenzo Caruso, Nutu chiede il rito abbreviato

Scritto da , 11 novembre 2017
image_pdfimage_print

Omar Manganelli

Al via il processo a carico di Flo- rin Nutu, il rumeno accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi in danno di Vincenzo Caruso. Il procedimento si è aperto ieri dinanzi al gup Maria Lamberti. L’imputato, difeso da Gaetano Li- piani, ha chiesto di essere giudicato con il rito dell’abbreviato; presenti anche le tre sorelle ed il fratello della vittima, in qualità di persone offese, che si sono costituite parte civile, difese dagli avvocati Salvatore Paradiso e Vincenzo Speranza. Momenti di tensione e rabbia avvertiti dalle parti lese al- l’arrivo in aula di Nutu, condotto in manette dalla polizia penitenziaria dal carcere di Fuorni, dove è ancora detenuto. All’udienza il giudice ha ammesso l’imputato al giudizio abbreviato ed ha ammesso tutte le costituzioni di parte civile. Il prosieguo è stato fissato al- l’udienza del 18 dicembre, data nella quale Nutu ha chiesto di es sere interrogato per spiegare la sua posizione, ritenendo di essersi difeso da una violenta aggressione subita dall’anziano di Roccagloriosa. All’esito dell’esame, sempre il 18 dicembre, si procederà alle discussioni delle parti, a cominciare dalla requisitoria del Pm, la Niglio, anch’essa presente in aula, poi toccherà alle parti civili ed in- fine alla difesa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->