Tutto rinviato… a data da destinarsi

Scritto da , 15 novembre 2018
image_pdfimage_print

Sembrava essere la volta buona per l’Auditorium di Salerno. Sembrava, appunto. A pochi giorni da quella che doveva essere l’inaugurazione ufficiale della struttura Umberto I di via de Renzi tutto è messo nuovamente in discussione. Dopo le conferme del direttore del teatro Verdi Antonio Marzullo e del dirigente comunale Alberto Di Lorenzo ecco che si parla nuovamente di rinvio. E questa volta non di pochi giorni ma a data da destinarsi, per il mese di gennaio 2019. Dai “responsabili”, al momento, nessuna dichiarazione in merito e pare che tutti si rifiutino di spiegare le effettive ragioni di questo rinvio. Vox populi parlerebbero di “problemi” relativi ai suppellettili, come l’assenza di spogliatoi per i musicisti o la mancanza di targhette per la toilette e così via. La motivazione ufficiale, resa nota ai diretti interessati sarebbe questa ma c’è chi è pronto a scommettere che alla base di questo rinvio ci sarebbe la polemica a distanza tra il direttore del teatro Verdi, il Comune di Salerno e il direttore del Conservatorio Imma Battista che, solo pochi giorni fa, aveva “accusato” l’amministrazione comunale di non aver tenuto in considerazione studenti e consiglio d’amministrazione in merito ai dettagli per il giorno dell’apertura al pubblico. La stessa Battista, infatti, aveva preannunciato la sua assenza il giorno del 22 novembre, a causa di impegni lavorativi, lasciando agli studenti la possibilità di decidere autonomamente se partecipare o meno, Una scelta che, presto o tardi, dovrà essere resa nota alla cittadinanza, invitata a partecipare anche se sembra che al momento ci sia l’intenzione di prendere tempo. Forse per trovare motivazioni che possano sembrare convincenti ai più.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->