Tutelare la collettività rispetto alle richieste del Consorzio di Bonifica

Scritto da , 16 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

“Intraprendere tutte le azioni a difesa degli utenti paganesi e di verificare cosa è stato fatto, dagli uffici competenti, dopo l’approvazione della delibera di giunta numero 171 dell’11.11.2019 avente ad oggetto “Consorzio di Bonifica Comprensorio Sarno. Contributi Consortili”. E’ quanto chiede il consigliere comunale Vincenzo Calce al primo cittadino di Pagani, De Prisco. Nota che è stata protocollata ieri mattina. La richiesta al primo cittadino nasce dalla considerazione che: “il modus procedendi del Consorzio di Bonifica Integrale Comprensorio Sarno appare essere totalmente “contra legem” allorchè determina – come ha fatto – il ruolo contribuenza 2019/2020, e per gli anni precedenti, fondandolo solo ed esclusivamente:a) sull’automatica considerazione che “l’immobile/utenza ricade nel perimetro territoriale di attività del Consorzio”

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->