Treofan in stato di agitazione, Piero De Luca: ‘Asi revochi aree a Jindal’

Scritto da , 4 Novembre 2019
image_pdfimage_print

Mentre prosegue lo stato di agitazione in tutti gli stabilimenti del gruppo Jindal Treofan d’Italia la situazione è esplosiva nell’impianto di Battipaglia. Maestranze e rappresentanze sindacali attendono dalla proprietà risposte sul futuro degli stabilimenti. Martedì i sindacati si sono dati appuntamento a Napoli per un coordinamento nazionale con l’obiettivo di lanciare l’ennesima mobilitazione in difesa dei posti di lavoro.“Denunciamo l’arroganza e il disprezzo del gruppo Jindal”, hanno messo nero su bianco Cgil Cisl e Uil nella nota unitaria nella quale da un lato si attacca la proprietà indiana e dall’altro si annunciano le iniziative per provare a smuovere non solo la multinazionale ma sollecitare anche un pressing più forte da parte del Governo.

Del caso si sta interessando anche il parlamentare del Pd Piero De Luca: «Nei prossimi giorni l’Asi si attiverà per mettere in atto tutte le procedure necessarie alla revoca delle aree industriali attualmente alla Jindal insieme allo stabilimento Treofan»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->