Tre milioni di euro per riqualificare Santa Teresa

Scritto da , 25 Marzo 2013
image_pdfimage_print

Lì un tempo ci giocavano a calcio a piedi nudi in estate, ora vista la spesa messa a disposizione dall’amministrazione comunale dovrebbe essere realizzato lo stabilimento balneare più In della provincia di Salerno. Siamo a Santa Teresa, l’unico arenile centrale per i salernitani, ad un passo dalla costruenda Piazza della Libertà e dal costruendo Crescent. Qui il sindaco De Luca, ai tanti contestato, ha risposto con un progetto milionario per riqualificare lo spazio di Santa Teresa, all’ingresso del lungomare cittadino. Quasi tre milioni di euro (per l’esattezza 2 milioni 758mila euro) previsti per i lavori di riqualificazione ed arredo dell’arenile di Santa Teresa. Il via libera al progetto definitivo c’è già e i fondi saranno messi a disposizione dal progetto Più Europa, e già stanziati in bilancio. Nello specifico, si parla di una completa rimodulazione dell’arenile (triplicato per De Luca, ridotto per Italia Nostra e il comitato No Crescent) e delle gradinate che attualmente separano il lungomare dalla spiaggia. Un intervento che dovrebbe riconsegnare un angolo suggestivo della città di Salerno, seppur non più troppo panoramico verso la Costiera Amalfitana, quasi del tutto coperta dal mega palazzone del Crescent. Stando alla cifra stanziata, la riqualificazione non dovrebbe essere di poco conto. Circa tre milioni di euro per rendere più accessibile e fruibile una spiaggia (anche abbastanza ridotta) non sono sicuramente pochi. Chissà se poi, dopo l’inaugurazione, l’arenile sarà libero o s’affiderà ad un stabilimento (privato) balneare.

 

25 marzo 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->