«Torni giovedì oggi siamo chiusi», la polizia postale “in ferie”: la denuncia di Augusto De Pascale

Scritto da , 11 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

«Gli uffici sono chiusi, ritorni giovedì». E’ la risposta paradossale che ha ricevuto Augusto De Pascale, medico salernitano e volontario della protezione civile di Salerno quando ieri pomeriggio si è recato presso gli uffici della polizia postale di via San Nicola di Pastena, nella zona orientale per denunciare l’attacco hacker alla sua casella di posta elettronica. «Mi sono recato presso la polizia postale per denunciare il fatto ma non sono riuscito a salire – spiega De Pascale – Giunto all’ingresso, infatti, sono stato fermato dagli uomini della guardiania che mi hanno invitato a tornare giovedì in quanto gli uffici erano chiusi». Nessuna spiegazione in merito al perchè di questa chiusura, «sono solo stato invitato a tornare in un secondo momento», ha aggiunto il medico salernitano che si è poi recato presso la questura di via Roma per sporgere regolare denuncia. In questi giorni, numerose sono state le mail giunte a vari contatti del dottor De Pascale: “ciao…Posso parlarti velocemente via e-mail. Il mio smartphone è fuori servizio. Augusto”. Un chiaro attacco da parte degli hacker da cui il volontario della protezione civile comunale ha voluto tutelarsi anche per non allarmare i suoi familiari o i suoi amici che, preoccupati, si sono messi in contatto con lui per chiedere spiegazioni. «Questa mail è arrivata anche a mio cognato che è in Africa e si è preoccupato», ha infatti spiegato il medico salernitano che ha prontamente rassicurato tutti, anche attraverso il suo profilo social.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->