Test negativo per la famiglia salernitana ricoverata al Ruggi

Scritto da , 1 Marzo 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

E’ risultata negativa al coronavirus la famiglia salernitana ricoverata all’ospedale Ruggi d’Aragona e messa in quarantena per sospetto contagio. Il padre, infatti, di ritorno da un viaggio in Arabia Saudita ha accusato sintomi febbrili. Dopo diversi giorni con la febbre alta il trasferimento all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona dove, proprio nella serata di venerdì, è stata installata la tenda pre triage per evitare eventuali contagi tra il personale medico e i pazienti ricoverati al nosocomio. Padre, madre e i due figli avevano tutti la febbre alta, da qui la decisione di andare in ospedale dove il personale medico ha disposto deciso il ricovero presso il nosocomio locape per sottoporre alle dovute analisi l’intero nucleo in maniera da scongiurare il contagio da covid19. La famiglia vivrebbe al rione Carmine e il padre, recentemente, aveva fatto un viaggio di lavoro in Arabia Saudita. Nel pomeriggio di ieri, dopo i test effettuati è giunto il risultato: nessuno dei quattro componenti risultava positivo al coronavirus. In queste ore, numerose sono – in provincia di Salerno – le persone in quarantena volontaria dopo essere stati in zone del nord “contaminate”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->