“Tamponi gratuiti per tutti, perchè il Comune non lo fa?”, l’interrogativo di sette consiglieri comunali

Scritto da , 2 Maggio 2020
image_pdfimage_print

Il Comune di Salerno potrebbe avviare uno screening verso quella parte della cittadinanza sensibile sul territorio, con utilizzo di tamponi gratuita. Il condizionale è d’obbligo con l’Ente di via Roma che, in tal senso, non si sarebbe ancora attivato. Un interrogativo che è stato avanzato da tutta l’opposizione di palazzo di città e da un consigliere della maggioranza. Insieme, grazie al voto ricevuto nelle ultime amministrative, rappresenterebbero circa un terzo della città di Salerno. “Apprendiamo che il Comune di Salerno potrebbe facilmente e gratuitamente attivare una campagna di tamponi a tappeto su una parte importante della cittadinanza, ed in particolare su tutta la popolazione sovraesposta, con una semplice richiesta all’Istituto Zooprofilattico della Regione Campania. – scrivono i consiglieri Dante Santoro, Roberto Celano, Antonio Cammarota, Gianpaolo Lambiase, Ciro Russomando, Giuseppe Zitarosa e Pietro Damiano Stasi – E’ quello che stanno facendo tanti comuni della nostra provincia, che con questo meccanismo hanno sottoposto e stanno sottoponendo a tampone non solo tutti i funzionari pubblici e gli operatori esposti al pubblico, tra cui i vigili urbani, Protezione Civile, i medici di base e i loro assistenti, ma anche quelli degli uffici postali e bancari, delle aziende municipalizzate, e tutti coloro i quali lavorano negli esercizi aperti al pubblico come farmacie, supermercati, macellerie, salumerie, pescherie, ferramenta. Tra l’altro, si potrebbero sottoporre a tampone anche i lavoratori delle attività di ristorazione, bar e gastonomia che sono state autorizzate alla consegna a domicilio, anzicchè imporre un protocollo sanitario costoso e inutile che tutto certifica tranne il covid. Si favorirebbe, infine, la mappatura del contagio, così importante nella fase della riapertura. Tanto potrebbe e dovrebbe fare il Comune di Salerno, impegnato invece a polemiche strumentali e sterili, cartina di tornasole di incapacità amministrativa e propaganda gratuita”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->