Salerno. Arrestati per estorsione due parcheggiatori stranieri

Comunicato stampa della questura di SalernoTOP, p

 

Prosegue con positivi risultati l’attività di prevenzione e repressione dei reati sul territorio del capoluogo nell’ambito dei servizi predisposti dal Questore di Salerno. I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diretti dal V.Q.A. dott.ssa Rossana Trimarco, hanno arrestato un cittadino marocchino di anni 34 e una cittadina slovacca di anni 47, entrambi  pregiudicati e senza fissa dimora, perché ritenuti  responsabili  di  un’aggressione a scopo di estorsione ai danni di un’automobilista, nel parcheggio pubblico di Piazza Amendola.

 Alle ore 21,00 circa di ieri sera, all’interno del parcheggio sito a pochi passi dalla Questura,  una signora salernitana che aveva appena pagato per la  sosta della propria auto,  utilizzando l’apposito parchimetro, è stata avvicinata da una coppia di individui: un uomo e una donna .  L’uomo,  dopo aver dichiarato la propria attività di parcheggiatore abusivo, ha chiesto alla signora la corresponsione di un compenso per il parcheggio. Al rifiuto di questa, i due hanno minacciato di danneggiarle la vettura. Nella circostanza, la donna slovacca si è avventata con violenza sulla malcapitata cercando di strapparle la borsa senza, tuttavia,  riuscirvi per la  tenace  resistenza oppostale.  La  vittima poi, una volta sfuggita all’aggressione,  ha senza esitazione allertato le forze dell’ordine.

I poliziotti delle Volanti, tempestivamente giunti sul posto e preso atto dell’accaduto,  hanno in breve tempo intercettato i due malviventi che  cercavano di dileguarsi.

Entrambi, dopo gli adempimenti di rito, sono stati arrestati  per i reati di concorso in tentata estorsione e tentata rapina e condotti  presso la locale Casa Circondariale per restarvi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.




Scafati. Strisce blu ok alla proroga da parte dell’Acse

BARONISSI. Raccolta differenziata all’80 per cento nel centro della Valle dell’Irno: esulta il sindaco Gianfranco Valiante. Il
Scafati . Strisce blu ok alla proroga.
È arrivato nel tardo pomeriggio di oggi il via libera da parte del cda dell’Acse alla proroga del contratto per altri sei mesi alla ditta Pubbliparking. Dunque salvi i circa venti dipendenti in forza ora alla Pubbliparking e prima all’Aipa. Una proroga che potrebbe durare anche meno dei sei mesi previsti oggi perché sarebbe in funzione dello svolgimento del procedimento di gara che a breve l’Acse pubblicherà e che vedrà assegnare il servizio di sosta a pagamento sul territorio per 5 anni alla futura ditta vincitrice del bando. Nel prossimo bando a procedura aperta sarà inserita anche la clausola sociale che salvaguarderá i lavoratori dipendenti già in forza per l’espletamento del servizio . Oltre alla clausola sociale  sarebbe previsto anche un maggiore campo d’azione sia in termini gestionali che decisionali da parte dell’Acse sul servizio, caratteristiche tipiche del servizio “in house providing” . La gestione “in house providing” si diversificherà dal precedente rapporto con Aipa prima e Pubbliparking ora proprio per una gestione che vedrà la partecipata comunale nelle capacità di intervenire nel rapporto e non essere solo mandataria e affidataria da parte del Comune. Tutta la procedura avvenuta oggi è una conseguenza del deliberato del tanto chiacchierato consiglio comunale del 27 novembre scorso . Un deliberato che in consiglio passò  come immediatamente eseguibile ma che sull’albo pretorio risulta non immediatamente eseguibile per il non raggiungimento del quorum che secondo l’art. 134 del Tuel deve essere approvato con la maggioranza dei componenti dell’assise. Stamane il consigliere comunale Diego Del Regno e l’assessore Antonio Pignataro invece sostenevano che questa regola fosse valida solo per le votazioni di bilancio e quindi si tratterebbe solo di un mero errore di trascrizione da parte di qualche dipendente . Questa sarà l’ennesima querelle da chiarire, intanto domani sera si svolgerà il consiglio comunale che all’ordine del giorno lo stesso argomento approvato il giorno 27 : Acse, proroga della gestione quinquennale.
Gennaro Avagnano