Supercoppa, la Salernitana cade a Novara

Scritto da , 16 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

NOVARA. La Salernitana esce sconfitta dalla prima gara di Supercoppa di Lega Pro allo stadio Piola di Novara per 3-2. Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Favasuli in avvio, nella ripresa i granata hanno subito il pari dal dischetto con Evacuo. Gabionetta ha illuso di nuovo la Salernitana, raggiunta e superata nel finale dalle reti di Corazza e ancora Evacuo. La sconfitta subita in terra piemontese mette nelle condizioni la squadra granata di giocare mercoledì prossimo, probabilmente di pomeriggio vista la finale di Coppa Italia tra Juve e Lazio, contro il Teramo all’Arechi nella seconda ed ultima giornata.

Il Novara parte meglio ed al 5′ va subito vicinissimo al vantaggio. Sponda di Evacuo che taglia come il burro la linea difensiva granata e serve l’accorrente Gonzalez che tutto solo spara tra le braccia di Gori. Al 12′ però la Salernitana passa in vantaggio al primo affondo. Favasuli prende palla dalla trequarti, prende la mira e di sinistro scaglia un missile che non lascia scampo a Montipò. La gara a questo punto cala d’intensità, con i granata bravi a controllare le sporadiche sfuriate dei piemontesi. Al 39′ la Salernitana arriva ad un passo dal raddoppio: azione magistrale di contropiede, iniziata da Gabionetta, rifinita da Calil e Favasuli ed infine sprecata malamente da Bovo che calcia sull’esterno della rete da pochi passi. Un minuto dopo in una mischia il Novara prova a pareggiare ma la difesa granata riesce a spazzare in extremis. Al 44′ percussione di Dickmann che serve in piena area Adorjan, il quale batte di prima intenzione impegnando severamente Gori che devia in corner. E’ l’ultima emozione del primo tempo che si chiude con la Salernitana in vantaggio 1-0.

In avvio di ripresa Bocchetti combina la frittata. Il difensore granata, in una zona morta del campo ed in netto vantaggio, si fa recuperare da Adorjan e nel tentativo di rimediare frana addosso all’ungherese. Il rigore è inevitabile ed Evacuo si conferma cecchino infallibile battendo l’ex compagno al Benevento Gori per l’1-1. La reazione della Salernitana è da grande squadra. Al 57′ Tuia affonda sulla destra e crossa rasoterra verso il centro dell’area, dove sul primo palo è apposta Gabionetta che di esterno sinistro fulmina Mondipò. Al 63′ il brasiliano ha l’occasione per la doppietta personale ma la sua zampata su calcio di punizione di Negro è imprecisa. Al 72′, con la partita in pieno controllo, un banale errore di Favasuli regala a Corazza la possibilità di involarsi da solo verso Gori e di realizzare il secondo pareggio con un delizioso pallonetto. Un minuto dopo è Evacuo che sfiora il tris ma il tiro del centravanti è respinto da Gori. La Salernitana però è ferma ed al 76′ Evacuo, con una deviazione fortuita su tiro di Della Rocca, batte il portiere granata. La Salernitana abbozza una reazione ma non serve: la prima in Supercoppa si chiude con una sconfitta.

NOVARA-SALERNITANA   3-2

NOVARA (3-4-3): Montipò; Freddi (65′ Della Rocca), Bergamelli, Vicari; Dickmann, Buzzegoli, Pesce, Garofalo; Adorjan (58′ Corazza), Evacuo (79′ Schiavi), Gonzalez. A disp: Tonozzi, Beye, Garufo, Faragò. All: Toscano.

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Tuia, Bocchetti, Trevisan, Franco; Bovo (77′ Perrulli), Moro, Favasuli; Gabionetta, Calil (88′ Cappiello), Negro. A disp: Russo, Bianchi, Penta, Grillo, Tagliavacche. All: Menichini.

ARBITRO: Marini di Roma 1 (Imperiale-Sgheiz)

MARCATORI: 12′ Favasuli, 48′ (rig.) e 76′ Evacuo, 57′ Gabionetta, 72′ Corazza

NOTE: Spettatori duemila circa, di cui un centinaio salernitani. Ammoniti Bovo, Tuia, Bergamelli, Gonzalez, Pesce. Espulso al 92′ Trevisan per somma di ammonizioni. Recuperi 0′ e 4′

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->