Strianese a Salvini: “Ma sparati”. Poi smentisce

Scritto da , 5 Marzo 2019
image_pdfimage_print

“Tanto clamore per nulla. Non ho scritto io sotto il post di Salvini. Purtroppo il mio profilo personale non e’ utilizzato soltanto da me, ma anche da familiari e collaboratori. Inoltre io firmo sempre con nome e cognome i miei post o i commenti, sia che vengono fatti con il profilo personale, che con quello istituzionale del Comune o della Provincia. Oggi sinceramente ero impegnato per le primarie del PD. Avevo altro a cui pensare”. Con queste parole Michele Strianese, presidente della Provincia di Salerno e Sindaco di San Valentino Torio, risponde indirettamente alle accuse di Edmondo Cirielli, Questore Camera dei Deputati e parlamentare di Fdi, il quale aveva chiesto a Strianese di chiedere “scusa o smentisca di essere lui autore del commento (Ma sparati) comparso sotto il post Facebook di Matteo Salvini”. “Ovviamente – aggiunge Strianese – mi scuso per il malinteso.
Anche se non condivido nulla del politico Salvini e dei suoi modi di esprimersi, ho rispetto per quello che rappresenta dal punto di vista istituzionale”. Una polemica che è cresciuta con il passare delle ore con numerose reazioni che erano iniziate proprio con l’intervento di Cirielli. “Il presidente della provincia di Salerno e sindaco di San Valentino Torio Michele Strianese smentisca immediatamente di essere lui l’autore del commento (Ma sparati) comparso sotto il post Facebook di Matteo Salvini. E’ grave che un rappresentante delle Istituzioni si esprima con un linguaggio violento contro il ministro dell’Interno. Se invece fosse lui l’autore dell’insulto dovrebbe chiedere scusa e cancellare il messaggio”. Questo è il testo del parlamentare a cui lo stesso Strianese ha risposto. In serata intervengono nella discussione anche i deputati di Forza Italia Enzo Fasano e Gigi Casciello.
Entrambi chiedono le dimissioni del presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese per le offese rivolte al ministro dell’Interno, Matteo Salvini. «Le offese social rivolte dal presidente della Provincia di Salerno sono gravissime. Ancor più gravi sono le motivazioni con cui ha provato a giustificarsi. A questo punto revochi il suo staff o si dimetta. Tra l’altro Strianese non ha ritenuto nemmeno di presentare le proprie scuse al ministro dell’Interno».
LA RISPOSTA DI SALVINI
“‘Ma sparati’. Però si definiscono ‘democratici’…”. Così su Facebook, Matteo Salvini, commenta il post del presidente dem della Provincia di Salerno e sindaco di San Valentino Torio, Michele Strianese. Le parole dell’esponente del Pd a commento di un post del ministro dell’Interno, relativo al tema dei migranti, stigmatizzate da Salvini, sono state poi precisate dallo stesso Strianese ratori”.

redazione cronache

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->