Stretta del governo: divieto di spostamento in altri comuni

Scritto da , 22 Marzo 2020
image_pdfimage_print

É stata emanata un’ordinanza congiunta del ministero della Salute e del ministero degli Interni relativa agli spostamenti. É vietato a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Il provvedimento resterà efficace sino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di cui all’articolo 3 del decreto legge numero 6/2020. La nuova misura, valida su tutto il territorio nazionale, è stata adottata per affrontare nel migliore dei modi, i prossimi giorni, che potrebbero essere importanti in vista del picco dei contagi. Un aspetto ribadito dal ministro della Salute, Roberto Speranza: “Sono giorni cruciali. Bisogna ridurre al minimo gli spostamenti. Chi da domani (Oggi, ndr) non andrà più al lavoro è essenziale che resti a casa e aiuti così tutti quelli che devono continuare a lavorare. È fondamentale che ciascuno faccia la propria parte”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->