Stangata su Montervino: sei giornate di squalifica. Un turno a Rinaldi.

Scritto da , 22 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Stangata del giudice sportivo contro il capitano della Salernitana. Sei giornate di squalifica per Francesco Montervino, che paga il rosso per doppia ammonizione (una giornata la sanzione solita) ma soprattutto l’esultanza fuori dalle righe dopo il gol rifilato a Gragnaniello.

“Espulso per doppia ammonizione, entrambe per condotta non regolamentare – recita la motivazione del Giudice – il medesimo in occasione della segnatura della rete raggiungeva la zona sottostante la tribuna occupata dai sostenitori della squadra avversaria, si aggrappava alla stessa e rivolgeva, con volgare gestualità, frasi ingiuriose verso i tifosi sputando più volte verso gli stessi; tale comportamento provocava la reazione dei tifosi locali e l’ulteriore reazione dei tifosi ospiti con conseguenti incidenti descritti in separata sede.

 

 

Tale comportamento, deprecabile e del tutto ingiustificato, si manifesta di particolare gravità per le conseguenze che dallo stesso sono derivate (r.A.,cc, proc.fed.e relazione responsabile dell’ordine pubblico)”.

Un turno di stop anche per Giuseppe Rinaldi, espulso per doppia ammonizione. Multata anche la società con ben 15mila Euro di ammenda “perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore diversi fumogeni e facevano esplodere alcuni petardi, senza conseguenze; gli stessi, più volte durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco numerosi oggetti fra i quali alcuni seggiolini divelti dalla tribuna ed un sasso di notevole grandezza che cadevano sul terreno di gioco senza colpire; gli stessi nell’intervallo della gara tentavano di venire a contatto con l’opposta tifoseria verso la quale lanciavano numerosi oggetti; il pronto intervento delle forze dell’ordine evitava il contatto con l’opposta tifoseria; i medesimi tifosi aggredivano le forze dell’ordine provocando il ferimento di tre militari dell’arma dei carabinieri; si precisa che i più facinorosi fra i sostenitori, stimabili in una cinquantina agivano a volto coperto (ammenda con diffida,art.18 comma c) C.G.S., obbligo risarcimento danni, se richiesti)”. Sanzione anche all’Aversa Normanna: 2500 Euro “perchè propri sostenitori durante la gara indirizzavano numerosi sputi verso calciatori della squadra avversaria in riscaldamento muscolare nei pressi della rete di recinzione e per comportamento gravemente offensivo verso un addetto federale; gli stessi durante la gara tentavano di venire a contatto con l’opposta tifoseria, verso la quale lanciavano vari oggetti, prontamente fermati dall’intervento della forza pubblica”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->