Spesa e tecnologia: come è cambiato il nostro modo di acquistare cibo

Scritto da , 29 Gennaio 2021
image_pdfimage_print

Ciò che il progresso e la tecnologia sono sempre in grado di fare è offrire risposte sempre più convincenti per le esigenze della collettività. In particolare, tale procedimento ha visto una naturale accelerazione in seguito alla pandemia che ha fisicamente bloccato il mondo intero. Infatti, nelle difficoltà l’intelletto fornisce le idee migliori come nel caso del supermercato online.

Supermercato online, da novità a certezza


La consueta abitudine di recarsi presso il negozio di fiducia piuttosto che nel centro commerciale nel week end è cambiata nell’ultimo anno, per le ragioni che tutti conosciamo. Tuttavia, tale esigenza primaria ha accolto ogni bisogno trasversale prestandosi al mondo della rete, rendendo di fatto il carrello della spesa tanto virtuale quanto reale. Netcomm e Osservatori Digital Innovation hanno constatato che nel 2020 sono stati spesi 2,5 miliardi di euro nella spesa online, dimostrando una crescita rispetto agli anni precedenti del 55%, ed ancora, l’87% della spesa complessiva in rete è effettuata per generi alimentari, mentre il restante 13% in assistenza sanitaria. Gli esempi di canali che vendono cibo via web oggi sono molti: c’è il supermercato online di EasyCoop, tanto per citare uno dei più famosi, che fornisce la spesa direttamente a casa, senza dover far altro che attendere dopo averla ordinata.

Attraverso gli smartphone è quindi possibile fare la spesa comodamente dal divano, occorre semplicemente scaricare alcune app disponibili su tutti gli store dei rispettivi terminali.
Le porte del supermercato online si apriranno quindi direttamente sul display dei nostri cellulari, dove sarà possibile scegliere prodotti freschi, in promozione e strutturare con calma la lista della spesa personale, per poi pagare comodamente online e aspettare la consegna rapida e puntuale direttamente a casa.


Numerose le alternative sugli store, tuttavia occorre anche e soprattutto in rete monitorare ed affidarsi a negozi affidabili e certificati che da anni operano nel settore alimentare.
Altresì, è cresciuto l’utilizzo anche di altri tipi di app, come ad esempio Satispay e Doveconviene, le quali rendono ancor più semplice servirsi dei predetti servizi grazie alla funzionalità di semplificazione dei pagamenti nel primo caso, e di consultazione di volantini e di promozioni vari prodotti nel secondo.

In definitiva, la pandemia terminerà certamente ma tutte le comodità che questa emergenza ha introdotto verosimilmente resteranno e faranno parte delle nostre vite, semplificandole.
Tra queste, la spesa online si candida tra le più belle scoperte dell’anno appena trascorso, poiché ci ha indotti a ragionare sull’efficienza della rete, la quale si è prestata ai nostri commercianti per migliorare il servizio e renderlo sempre più dinamico ed economico, senza tuttavia rinunciare minimamente alla qualità.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->