Solo in 200 per la messa pontificale di San Matteo

Scritto da , 19 Settembre 2020
image_pdfimage_print

Salerno si sta preparando a vivere il giorno dedicato al Santo Patrono al tempo del Coronavirus. Una giornata che nessuno avrebbe mai immaginato. Eppure quest’anno il 21 settembre sarà il primo senza processione. Al tal proposito l’Arcidiocesi di Salerno – Campagna – Acerno, in occasione, proprio della festività di San Matteo, e a seguito della perdurante situazione di emergenza dovuta alla pandemia, che ha colpito non solo la nostra città, ma tutta l’Italia, comunica le ultime variazione al programma delle celebrazioni religiose. Dalla Diocesi infatti, fanno sapere che la Messa Pontificale verrà celebrata alle ore 11, in modo da permettere altre celebrazioni precedenti e tutte ad orari distanziati: ore 6.30; 8.00; 9.30; 20.30. L’accesso alla Messa Pontificale all’interno della Cattedrale di Salerno, prevista per le ore 11.00 sarà esclusivamente possibile tramite inviti mirati, che saranno consegnati dalla stessa Diocesi, perdurando il limite massimo di 200 presenze per le celebrazioni al chiuso, limite per il quale l’Arcidiocesi di Salerno, Campagna e Acerno, non ha ottenuto, così come richiesto nei giorni precedenti, alcuna deroga dalle autorità competenti della Regione Campania. Dunque coloro i quali non rientreranno tra i duecento invitati potranno seguire la celebrazione presieduta, dall’Arcivescovo Sua Eccellenza Monsignor Andrea Bellandi, attraverso la diretta assicurata dall’emittente televisiva Telediocesi Salerno. Non sarà possibile, ci tengo a sottolinearlo dalla Diocesi cittadina, per nessun motivo, sostare, durante la celebrazione, all’interno del quadriportico della Cattedrale. Per le ragioni di cui sopra, è annullata, per quest anno la tradizionale processione pomeridiana per le vie del centro città. In sostituzione della processione, è prevista una Veglia di preghiera all’interno della Cattedrale, che avrà inizio alle ore 18.30, con letture, riflessioni, acclamazioni e canti in riferimento ai quattro momenti della processione medesima. L’accesso ai giornalisti, alle autorità e agli altri invitati, sarà consentito nei luoghi che verranno riservati e saranno tutti sottoposti, e confidando nella concreta comprensione e collaborazione, al rispetto delle regole per ilcontrasto della diffusione del Covid-19. Nella nota che ha illustrato il programma religioso per la giornata del 21 settembre la Diocesi di Salerno, Campagna e Acerno comunica che “tutti i fedeli saranno invitati a vivere la solennità in onore del Santo Patrono offrendo i sacrifici imposti dalla contingente situazione saitaria e intensificando ancora di più la preghiera affinchè San Matteo protegga la città di Salerno e interceda presso il Signore Dio perchè possa essere presto sconfitta, nel mondo intero, la drammatica piaga della pandemia da Coronavirus

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->