Sindaco Salerno, fiducia in operato funzionari

Scritto da , 27 Marzo 2019
image_pdfimage_print

“Assoluta fiducia e pienezza di intendimenti. Siamo tranquilli e sereni di quanto abbiamo fatto e credo che, una volta che saranno espletate le considerazioni del caso, si potra’ avere la soddisfazione di vedere che avremo avuto ragione”. E’ il commento del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, rispetto l’indagine della procura regionale della Corte dei Conti della Campania che ha accettato, nel triennio 2015-2018, un danno erariale per il Comune di circa 850mila euro riguardante la gestione di ‘Luci d’Artista’, kermesse natalizia che va avanti dal 2006. Secondo il primo cittadino salernitano, “le gare sono state espletate” e, parlando a margine di una riunione a Palazzo di Citta’, ribadisce come “la macchina non si fermera’”. Napoli ribadisce di essere “liberi e disponibili e con l’animo sgombro da ogni preoccupazione. Si faccia quel che si deve”. Gli inquirenti contestano a due dirigenti e ad un funzionario comunale l’affidamento senza gara per l’installazione delle luminarie. Invece, spiega il sindaco che “abbiamo fatto dei contratti quadro”, ma “se in questo c’e’ qualcosa di censurabile, e lo escludo, c’e’ la Corte dei Conti che fara’ valere le sue prerogative, noi faremo valere le nostre perche’ crediamo di aver operato bene, senza nessuna forzatura e senza nessuna incertezza”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->