Sicurezza, De Luca: «Forze dell’ordine e istituzioni scendano in strada»

Scritto da , 23 Marzo 2019
image_pdfimage_print

«A Salerno si sono ripresentati problemi che avevamo eliminato». Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, fa il punto, nel corso dell’appuntamento settimanale a Lira Tv, sulla sicurezza in città. «Abbiamo le prostitute nella zona industriale e sono arrivate fin quasi a parco Arbostella; abbiamo episodi di accattonaggio molesto, davanti ai supermercati e alle farmacie; per non parlare, poi, dello spaccio in pieno giorno nell’area del sottopiazza della Concordia. Forze dell’ordine e istituzioni scendano in strada di giorno e di notte per ripristinare la situazione». De Luca ne ha anche per Luigi de Magistris, pur non nominandolo mai: «Dobbiamo distinguere quelli che sono gli amici e quelli che sono i nemici di Napoli. Gli amici di Napoli, oggi, stanno in Regione Campania. Amici di Napoli – ha proseguito – non sono quelli che parlano o difendono in astratto ma sono quelli che fanno investimenti, che stanziano risorse, che tengono aperti il San Carlo e il Mercadante, che creano lavoro, che pagano lo stipendio ai dipendenti dell’Anm. Quelli che fanno disamministrazione e che fanno solo chiacchiere sono i nemici di Napoli. A Napoli si fanno i dibattiti sul fumo, non si parla di cose importanti come l’Anm. Alcuni dibattiti sono come quelli delle “capere”: chiacchiere e fumo con la manovella».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->