“Sica Istituto Europeo per la terza età”, covid free” eccellenza del Sud d’Italia

Scritto da , 9 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Una struttura Covid free, riconosciuta nei giorni scorsi a livello europeo come eccellenza tra le Rsa di tutto il meridione. Sono questi gli straordinari risultati ottenuti dall’Istituto Europeo Sica per la terza età di Salerno… “Siamo molto orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento – commenta il direttore sanitario della struttura Vincenzo Sica. In queste ultime settimane abbiamo ricevuto tanti complimenti e gratificazioni non solo da parte dei familiari dei nostri ospiti, ma anche daicolleghi ed anche da parte del sindaco di Salerno. Siamo una delle pochissime strutture a non aver regisstrato in questi 14 mesi nessun caso di covid ne tra i pazienti ne tanto meno tra il personale medico. E ad oggi che tutti i nostri ospiti ed anche il personale, hanno ricevuto la seconda dose del vaccino siamo ufficialmente il primo istituto Covid Free. Questo risultato ci permetterà a partore dal prossimo mese di maggio, anche grazie alle belle giornate, di poter consentire ai familiari di poter accedere per incontrare i loro cari. Abbiamo a nostra disposizione un parco di 40 ettari, di questi oltre 20mila metri sono stati attrezzati ad area giardino. E sarà lì che in maniera graduale e con apuntamento daremo la possibilità il prosismo mese ai familiari di poter finalmente rivedere i propri cari, dopo che da più di un anno non si incontrano. Per riuscire a raggiungere questi risultati, infatti, abbiamo evitato ogni tipo di contatto tra i nostri ospiti e i loro familiari. L’unica possibilità che avevano di potersi vedere era attraverso un computer. Siamo stati molto rigidi, ma questo è servito ad evitare che il virus entrasse nelle nostre stanze e che potesse colpire i nostri ospiti”.
Il dottor Vincenzo Sica poi spiega anche il riconoscimento ottenuto a livello europeo… “Si tratta di un riconoscimento che l’ente preposto a vigilare sulle strutture sanitarie dedicate all’accoglienza delle persone della terza età o persone affette da patologie gravi, ci ha assegnato dopo una serie di controlli avvenuti proprio all’interno della nostra struttura. I responsabil dell’ente non solo hanno visitato i nostri locali, ma hanno anche parlato con il nostro personale, con i nostri ospiti e con i loro familiari. E sono stati i commenti di questi ultimi che ci hanno permesso di ottenere questo importante riconoscimento che ci vede come miglior Rsa del meridione, un fiore all’occhiello per la città di Salerno, ma anche per tutta la Regione Campania”.
Una struttura all’avanguardia dotata anche di servizi extra per offrire sempre il meglio ai vostri ospiti?
“Infatti siamo dotati anche di un’area clinica, sempre diretta dal sottoscritto, nella quale offriamo servizi di  geriatria, medicina generale, diabetologia, cardiologia mini diagnostica medica, siamo dotati di ecografo che ci permette di fare esami specfici senza doverci recare presso altri centri. In questo modo i primi controlli o eventuali soccorsi ai nostri ospiti possiamo fornili noi sul posto. Se poi la situazione si dovesse rivelare più grave del previsto allora applichiamo il traferimento in ospedale. Senza contare che grazie alla competenza della dottoressa Teresa D’Auria, neuropsicologa, siamo in grado di ospitare anche malati affetti da Alzheimer e patologie simili. La dottoressa D’Auria è in costante contatto con il San Raffaele di Milano, segue master di aggiornamento ed è sempre pronta a seguire ogni paziente e ad apllicare le nuove cure o terapie che vengono consigliate per la cura appunto di malattien come Alzheimer e demenza senile e Parkinson. Quindi ad oggi siamo un punto di riferimento per Salerno e provincia per le persone che hanno problemi di questo genere sia in fase iniziale che avanzata. E come la dottoressa D’auria anche il nostro personale che da anni lavora con noi, viene costantemente aggiornato proprio per offrire il meglio ai nostri ospiti. Inoltre è da anni che abbiamo attivato un numero verde, operativo h24 dove le nostre operatrici non solo danno informazioni in merito alla struttura, alle modalità di ricovero, alle visite che si possono effettuare ai propri cari, ma offrono anche un servizio di ascolto. Se una persona anziana è a casa da sola ed ha bisogno di parlare con qualcuno, basta che chiami il numero 800 810 109 e troverà sempre qualcuno pronto ad ascoltarla”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->