Servizi sociali, Piero De Luca: “Mai più differenze per prestazioni in Italia”, presentata interrogazione

“Ho appena depositato un’interrogazione parlamentare al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, sul tema delle prestazioni dei servizi sociali nel nostro Paese.” Lo ha dichiarato il deputato Dem, Piero De Luca. “Per ogni 5000 abitanti, è necessario almeno 1 Assistente sociale: questo è quanto prevede il Piano Nazionale per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alle povertà. Nell’ultima legge di Bilancio, sono stati stanziati 180 milioni di euro, attraverso il Fondo per la lotta alla povertà, destinando ai Comuni con minore copertura di servizi sociali delle apposite risorse per rafforzare la rete di welfare. Per come formulata la normativa, il rischio però è che possano beneficiare di questi fondi solo le Amministrazioni con minori ritardi e siano penalizzati invece gli Enti che hanno maggiori difficoltà in tutto il Paese, dalle aree interne a tante zone del Mezzogiorno, non riuscendo quindi a potenziare adeguatamente il servizio laddove necessario – ha aggiunto il parlamentare dem – Per questo, dopo numerose sollecitazioni ricevute dalle nostre comunità ho presentato un’interrogazione al Ministro Andrea Orlando, per chiedere se ed in che modo, ritenga opportuno intervenire per rendere omogenei i livelli di queste prestazioni in tutto il territorio nazionale. Sono certo che il Ministro seguirà con estrema attenzione la vicenda e fornirà le risposte adeguate alla soluzione delle attuali criticità.