Senza il rispetto delle regole da parte dei cittadini, sarà impossibile decongestionate la città

Scritto da , 8 Ottobre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Il traffico e la sosta selvaggia continuano a suscitare polemiche. Se da un lato l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Mimmo De Maio parla di problemi strutturali inesistenti a controbattere è il presidente dell’associazione Liberamente Insieme Oreste Agosto. «Salerno non soffre di un problema strutturale dal punto di vista del traffico. Poiché però il sistema della rete stradale è prossimo al limite, anche la doppia fila o un pullman che si blocca determinano il pressoché blocco della mobilità: oltre al controllo da parte dei Vigili urbani e l’apertura del parcheggio di piazza della Libertà occorre il rispetto delle regole da parte dei cittadini. Senza, non si risolverà granché», ha infatti dichiarato l’assessore De Maio. Immediata la replica dell’avvocato amministrativista secondo cui, ad oggi, non si conosce il piano urbano del traffico e non si conoscono né i documenti ufficiali né i tempi di approvazione da parte del consiglio comunale. «Il ritardo nella predisposizione dello strumento previsto dal codice della strada ha comportato e comporta danni sensibili alla città di Salerno, sia sotto il profilo della sicurezza della circolazione, della salute, dell’inquinamento ambientale- atmosferico ed acustico. Ogni organo comunale ha proprie competenze ed attribuzioni previste dalla legge, che nel caso di Salerno si omettono o si ritardano clamorosamente», ha dichiarato il presidente dell’associazione Liberamente Insieme secondo cui il piano urbano del traffico sarebbe inadeguato «da oltre 20 anni» e «il Comune non ha ancora capito che è uno strumento previsto per dare delle risposte immediate ai cittadini, per evitare criticità della circolazione». Da qui la richiesta di una soluzione imminente per evitare un’invasione di auto in città dovuta alla manifestazione Luci d’Artista. «Un piano urbano di mobilità sostenibile per soddisfare i fabbisogni di mobilità della popolazione, assicurare l’abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico, aumento dei livelli di sicurezza del trasporto e della circolazione, incremento di sistemi di circolazione collettiva e la riduzione dei fenomeni di congestione nelle aree urbane – ha dichiarato ancora Agosto – Una utopia per gli amministratori di Salerno. Per adesso chiediamo, quantomeno, soluzioni concrete ed immediate agli organi competenti».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->