Scuole non a norma, ascoltato il dirigente Nello Di Mauro

Scritto da , 25 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Ad eccezione della scuola Buonocore, gli istituti salernitani sarebbero tutti a rischio. E’ quanto emerge, ancora una volta, dalla Commissione trasparenza che nella giornata di ieri si è riunita per ascoltare il dirigente dell’ufficio legale del Comune, l’avvocato Nello Di Mauro, in virtù della problematica relativa alla sicurezza nelle scuole e negli altri edifici pubblici alla luce della sentenza n.190 della Cassazione. Di Mauro, durante l’incontro, avrebbe riferito di avere il “solo” compito di istruire da un punto di vista legale e fornire risposte in merito. Inoltre, nel corso dell’incontro sono state fornite le dichiarazioni dell’ingegnere Mastrandrea e di altro materiale acquisito dalla Commisione. Un problema serio, quello degli istituti scolastici non a norma di legge, i cui fatto sembrano trovare nuovamente riscontro nelle preoccupazioni dell’avvocato Antonio Cammarota, presidente della Commissione Trasparenza che – nella riunione tenutasi la volta scorsa – aveva chiesto maggiori bandi per procedere con i lavori di ristrutturazione nei vari istituti scolastici della città, come è avvenuto con la Buonocore che, attualmente, sembra essere l’unica scuola con tutte le carte in regola circa le norme antisismiche, anche in virtù dell’ultima sentenza della Cassazione.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->