Scuola viva: l’arte della danza

di Pina Ferro

BATTIPAGLIA – “Scuola viva”, è una scuola che vive, dove non si insegna solo a leggere e a scrivere ma dove si insegna a stare insieme agli altri attraverso l’arte: la danza. E’ questo il progetto che Mariano Antoniello e Sara Pellegrino, campioni di danze standard, stanno portando avanti presso l’istituto comprensivo “Alfonso Gatto” di Battipaglia. Mariano e Sara oltre ad essere coppia in pista sono anche coppia nella vita ed insieme gestiscono anche la scuola Hobby Dance di Battipaglia.

Nel progetto “Scuola Viva”, Mariano e Sara ci mettono non solo la loro grande professionalità, ma anche il cuore e tanta passione.

Amore per la danza e per l’insegnamento, in particolar modo ai bambini sono gli ingredienti base di un percorso di grande successo il cui obiettivo principale non è solo quello di avvicinare i bimbi alla danza, ma soprattutto creare aggregazione, spirito di squadra e scoprire quanto è bello e quanto ci si può divertire anche senza stare ore dinanzi a video giochi, ma semplicemente interagendo con gli altri. E, tutto ciò gli alunni dell’istituto comprensivo “Alfonso Gatto” di Battipaglia lo stanno già sperimentando e assaporando da qualche tempo e con risultati che vanno oltre ogni aspettativa. Autori di questo piccolo miracolo sono, appunto Mariano Antoniello e Sara Pellegrino che con grande amore e passione, nelle ore extrascolastiche, si ritrovano a scuola per insegnare ai bambini un linguaggio unico: la danza.

E, così dopo le resistenze e gli imbarazzi iniziali di qualcuno non è difficile vedere piccole donne e ometti esibirsi e dare il meglio di se. Le lezioni di danza presso l’istituto scolastico vengono effettuate in orari extrascolastici ovvero al fuori dell’orario di lezione, dunque viene impiegato quel tempo che solitamente i ragazzini trascorrono dinanzi alla Tv o ai videogiochi. E, poi accade che dopo essersi salutati nel tardo pomeriggio, magari si sceglie di rivedersi per frequentare, lontano dai banchi, i corsi di ballo tenuti dai due campioni battipagliesi nella loro scuola.

Mariano e Sara hanno pensato proprio a tutto anche a far frequentare le lezioni sia ai bimbi che alle madri negli stessi orari, ovviamente, con corsi differenti. Il tutto per limitare i disagi e far crescere la voglia e la gioia dello stare insieme. E con il passare dei mesi Sara e Mariano sono diventati un pochino i fratelli maggiori di ogni singolo bimbo che seguono. E, così ogni lezione è sempre una festa.