Scivola dall’imbarcazione, Francesco Guzzo muore annegato

Scritto da , 5 agosto 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Il mare continua a mietere vittime. È di questa mattina la tragica notizia di un cadavere rinvenuto a largo di Scario, a San Giovanni a Piro. Si tratta del 47enne, Francesco Guzzo, uscito con la sua barca per una battuta di pesca. La vittima sarebbe scivolata dall’imbarcazione, finendo così in acqua. Morte per annegamento, dunque, dopo vari tentativi di risalire a bordo della barca, senza successo. A segnalare il corpo senza vita alcuni bagnanti che hanno notato qualcosa galleggiare a circa un miglio dalla costa. Sul posto la guardia costiera di Palinuro, guidata dal comandante Giovanni Paolo Arcangeli, giunta sul posto con una motovedetta. Una volta recuperato, il cadavere è stato trasferito al porto di Policastro Bussentino e da qui all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania a disposizione dell’autorità giudiziaria quando, fra 24 ore circa, verrà effettuato l’esame autoptico. Stando alle prime notizie, Guzzo, residente a San Giovanni a Piro, era partito dal porto di Scario nella primissima mattinata per andare ad un lido verso sud. È deceduto per annegamento. La barca è stata posta sotto sequestro e i familiari hanno già proceduto con il riconoscimento del corpo.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->