Scafati. Terreni clan Galasso: il sindaco disponibile all’acquisizione al patrimonio comunale. Aliberti: “Una grande opportunità di sviluppo”

Scritto da , 6 novembre 2015
image_pdfimage_print

L’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati ha messo a bando 120.000 mq di terreni confiscati al clan Galasso. Il Comune di Scafati su volontà del sindaco ha inoltrato richiesta di acquisizione degli stessi terreni appartenuti alla camorra e siti in via Nuova S. Marzano.

Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti: “Siamo disponibili all’acquisizione consapevoli che i terreni della camorra possono diventare un’occasione per la Città e per la periferia di Scafati. Sulle cose da farsi ragioneremo con il Consiglio Comunale. L’idea è quella di destinare l’area ad attività ludico-ricreative o di tipo produttivo-economico al fine di valorizzare i prodotti tipici locali”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->