Scafati. Panico alla Anardi, esplode un grosso petardo nell’ora di uscita degli studenti.

Scritto da , 23 novembre 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

Attimi di panico sabato mattina, fuori l’istituto comprensivo Anardi. Alcuni ragazzi che solitamente sostano fuori l’edificio scolastico che ospita le medie, hanno fatto esplodere, lanciandolo nel parcheggio interno della scuola, un grosso petardo. Il botto, raccontano i testimoni, è stato molto forte tanto da far temere di peggio. Il petardo è esploso vicino alla cabina elettrica dell’istituto, fortunatamente senza provocare danni. Ha però creato allarmismo tra i numerosi genitori presenti, e negli insegnanti che si apprestavano a far uscire gli allievi. I ragazzi sembrano non essere frequentanti l’istituto ma sono visti spesso, molto spesso, sostare fuori la Anardi nel momento dell’uscita degli alunni. Pare siano ragazzi del posto e chi li conosce spiega che non sono nuovi ad atti vandalici. Spaventati i genitori, alcuni hanno pesantemente inveito contro i responsabili, preoccupati per i figli, considerato che era imminente l’uscita delle diverse centinaia di ragazzini, che sarebbero dovuti passare proprio per il parcheggio interno. Una bravata forse, ma decisamente pericolosa, in una zona dove sono frequenti furti, scippi, atti vandalici ad opera della cosiddetta “baby gang”. Al momento non erano presenti i Vigili Urbani, impegnati presso la vicina scuola elementare. Sono arrivati poco dopo chiamati dai genitori. La scuola media Anardi è stata oggetto delle mire dei vandali proprio pochi giorni fa, così come la Villa Comunale e il vicino centro anziani. Non è certo se ad agire siano sempre gli stessi ragazzini, minorenni, ma una cosa è certa: certi fenomeni vanno contrastati sul nascere. L’agire indisturbati potrebbe far credere a chi commette piccoli reati di poter magari anche fare altro. I genitori chiedono più sicurezza per i loro figli.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->