Scafati. La maggioranza si convoca il consiglio comunale, esautorato Coppola. L’opposizione: “è un golpe”

Scritto da , 27 novembre 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

Lo avevano promesso e nonostante i preavvisi dell’opposizione, alla fine Teresa Formisano ha convocato il consiglio comunale per questa sera alle 19:30. Protestano le forze di minoranza e questa mattina alle 9 saranno in Prefettura a Salerno per protestare contro quello che Marco Cucurachi (Pd) ha definito “colpo di stato”. La Formisano ha deciso di convocare l’assise in qualità di consigliere anziano e dopo i pareri della segretaria comunale Immacolata Di Saia e del legale dell’ente Francesco Romano. In barba al Tuel e allo Statuto comunale che indicano nel Prefetto l’unica autorità preposta a convocare la seduta in deroga al presidento del consiglio comunale e comunque previa diffida. Lo Statuto chiarisce che qualora il presidente sia impossibilitato  o impedito, tocca al consigliere anziano fare le veci. E il consigliere anziano è proprio Pasquale Coppola, mentre seconda è Teresa Formisano. “Denunceremo le gravissime violazioni alla legge perpretate da questa amministrazione, ci troviamo di fronte ad un attacco alla democrazia” così il consigliere di Fratelli D’Italia Angelo Matrone. Inferocito Pasquale Coppola, che si  visto esautorato dal suo ruolo nonostante non abbia presentato nessun impedimento e nonostante abbia già convocato la seduta per l’1 dicembre, mentre la discussione sulla decadenza sarebbe ripresa il giorno 9.

Non ci sta la maggioranza, a suo dire ci sarebbero impellenti urgenze da soddisfare, tra cui la proroga all’Acse della sosta a pagamento. La società partecipata che si occupa dei servizi esterni ha infatti chiesto al consiglio comunale la concessione del servizio da cinque a sei anni, in tal modo riuscirebbe s poter bandire nuova gara d’appalto ottimizzando meglio i costi di gestione. La conveznzione con la Pubbliparking scadrà il 2 dicembre e questo tema, arrivato nelle ultime 24 ore in segreteria, era stato inserito da Coppola in via urgente nel consiglio dell’1 dicembre. All’ordine del giorno anche l’assestamento di bilancio, chiaramente però il vero motivo di questo stravolgimento istituzionale è la decadenza del primo cittadino. Non è chiaro cosa accadrà oggi, se la convocazione sarà ritenuta valida o meno e tanti sono i dubbi: chi presiederà il consiglio, nonostante Coppola goda pienamente dei suoi poteri istituzionali? Chi prenderà parte ad una seduta definita “abusiva” e soprattutto chi firmerà gli eventuali atti prodotti? La minoranza terrà una conferenza stampa oggi pomeriggio alle 15:30.

Si dice certa la Formisano, si dice certo Pasquale Aliberti, della regolarità della procedura. Un fatto senza precedenti che sicuramente proietterà Scafati  nella storia. Nel frattempo l’ultima parola spetterà al Prefetto questa mattina, quando riceverà i consiglieri d’opposizione.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->