Scafati in Movimento propone tagli alla politica a favore delle famiglie disagiate

Scritto da , 17 novembre 2015
image_pdfimage_print

Tagli a gettoni di presenza, indennità e accorpamenti di settore, questa le richieste di Scafati in Movimento a favore della costituzione di un fondo di sostegno per i redditi familiari in difficoltà. La proposta tramite una nota stampa.

“Mentre la politica continua ad essere sempre più autoreferenziale noi siamo sempre attenti alle esigenze dei cittadini a partire dai più deboli e in situazione di necessità!
La crisi economica e sociale infatti, presente soprattutto nei territori del Sud, impone ai Comuni di intervenire per mitigare i disagi dei cittadini meno abbienti.
L’Associazione Scafati In MoVimento ritiene doveroso garantire un reddito mensile atto a restituire una vita quantomeno dignitosa ai cittadini scafatesi che vivono in condizioni di forte precarietà e povertà economica. Riteniamo giusto inoltre che cittadini richiedenti  tale misura di necessità , si rendino disponibili a servizi di pubblica utilità presso l’ente comunale.  Chiediamo che le coperture economiche vengano individuate effettuando gli opportuni tagli individuabili nei tanti sprechi presenti nella gestione amministrativa del Comune , partendo da una drastica riduzione delle  spese di rappresentanza alle indennità della giunta comunale e del sindaco oltre che dall’abbattimento dei costi esorbitanti delle partecipate e dei numerosi settori dirigenziali. In particolare riportiamo di seguito alcune voci di spesa per finanziare questo reddito minimo comunale ai cittadini disagiati. Da premettere che si tratta solo di esempi di alcuni tagli effettuabili ma saranno ben accetti altri suggerimenti da parte dell’attuale amministrazione a cui chiediamo di impegnarsi affinché garantisca una misura di necessità a chi ne ha davvero bisogno!
Stipendi dell’amministrazione (dimezzamento delle indennità di carica di giunta e sindaco)
Azzeramento dei gettoni di presenza
Quota ricavata dalle imposte comunali
riduzione del Cda delle Partecipate
Affitti d’oro attraverso una più efficiente riallocazione dei locali comunali
Accorpamento dei settori amministrativi e netta riduzione dei ruoli di vertice.

Continueremo a raccogliere i moduli dei cittadini scafatesi in difficoltà economiche che distribuiremo ai nostri gazebo nelle piazze scafatesi” conclude la nota.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->