Scafati. Ex Copmes e Polo Scolastico, per l’avvocato Lentini parcella da 84 mila euro

Scritto da , 5 novembre 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

Pioggia di euro per il noto legale salernitano Lorenzo Lentini, professionista di fiducia dell’amministrazione Aliberti. Nella Giunta del 29 ottobre gli sono stati liquidati quasi 60 mila euro relative a due questioni molto importanti, una in corso e l’altra chiusa positivamente. Nel dettaglio, Lentini riceverà 44.400 per l’attività svolta in difesa dell’ente relativamente al ricorso in Appello innanzi al Consiglio di Stato presentato dal Consorzio Ciro Menotti e ulteriori 15 mila euro ai 25 mila già autorizzati per il contenzioso in essere sul Polo Scolastico. In data 27 Aprile 2015 il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale V Sezione ha definitivamente rigettato il ricorso presentato dal Consorzio Nazionale Cooperative di produzione ”Ciro Menotti” contro la Scafati Sviluppo Spa e la Mavi Costruzioni, per l’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione dell’area ex Copmes. Il consorzio, secondo in gara, aveva presentato ricorso contestando una serie di anomalie nell’aggiudicazione della gara e chiedendo l’annullamento. Con sentenza del 10 febbraio 2015 l’autorità amministrativa ha definitivamente messo fine alla vertenza.

Quanto al Polo Scolastico, l’avvocato Lentini assieme alla collega Feliciana Ferrentino difendono il Comune di Scafati nel giudizio promosso davanti al Tribunale di Salerno dalla Tyche società cooperativa, impresa vincitrice della gara per la realizzazione del Polo Scolastico. La Giunta comunale ha già deliberato per i professionisti salernitani un compenso di poco più di 25 mila euro, per tutte le fasi del giudizio. Somma a quanto pare insufficiente, tanto da ritenere doverosa un’integrazione di 15 mila euro, arrivando a 40 mila totali. Lentini è un amministrativista molto apprezzato dalle pubbliche amministrazioni, è lui che ha presentato il ricorso per l’annullamento del decreto del Presidente del Consiglio con cui fu disposta la sospensione dalla carica di Governatore dell’appena eletto Enzo De Luca. Secondo indiscrezioni, lo stesso professionista starebbe cercando una soluzione per la decadenza di Pasquale Aliberti, a rischio di sfumare a causa della mancata “collaborazione” del presidente del consiglio comunale Pasquale Coppola.

Sull’integrazione di 15 mila euro per la vertenza Polo Scolastico è l’assessore al Contenzioso Diego Chirico a spiegare. “Necessaria sia per la complessità della questione giuridica e sia per il valore della controversia relativo alla esosa richiesta di parte avversa nei confronti del Comune di Scafati: 700 mila euro”, chiarisce il componente della Giunta, firmatario delle due delibere assieme al responsabile dell’Avvocatura, l’avvocato Francesco Romano. Una curiosità, Diego Chirico, da suo curriculum depositato presso Palazzo Mayer, risulta essere stato praticante, fin dal 2008, proprio presso lo studio di Lorenzo Lentini. Sono cifre assurde che dovranno essere addebitate a chi ha commesso errori – così Mario Santocchio, che non lesina una stoccata – La verità è che veramente è strano che si attribuisce il comando del Comune a personale precario e posto in una situazione di grande soggezione politica. Speriamo che al più presto si torna a parlare dei problemi della citta più che della carriera politica di una famiglia”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->